lunedì 1 ottobre 2012

Triathlon Sprint Santa Marinella 2012 + classifica (ovvero: questione di motivazioni)


Questione di motivazioni, si diceva.
A fine stagione agonistica, dopo uno splendido 70.3 fatto appena una settimana prima (ma con la stanchezza ancora sulle gambe), mal di gola e febbriciattola che bussano alla porta, ed una pioggiorella che riempie la mattinata, sì fa un po' fatica a trovare le giuste motivazioni per affrontare al meglio questa ultima gara di triathlon dell'anno.
Poi però, per fortuna (e come sempre), quando si arriva in zona cambio, si trovano gli amici (Giorgio "irondolphin", Pierluca, Maurizio, Marco Selicato e tutti i compagni di squadra NGH) e comincia ad avvicinarsi la partenza , l'adrenalina comincia a risalire.
Il cielo è grigio ma non fa freddo.
Muta vietata (domenica scorsa a Foce Varano con l'acqua più calda era consentita) ma va bene lo stesso.
Mare da surf.
E' il mare più mosso con cui ho nuotato in gara, soprattutto dopo gli scogli sembra di stare sulle montagne russe.
Divertente però.
C'è anche parecchia corrente ed alla prima boa sbaglio un po' direzione.
A parziale scusante, mi si dice che anche i primi steccano la traiettoria, dovendo correggere la parte finale della frazione.


La frazione in bici, purtroppo, viene fuori proprio come me l'aspettavo.
Ho la gamba che gira bene e spingo parecchio.
Ne riprendo parecchi ma si agganciano in molti.
Quando respiro un po' il ritmo cala.
Sui cavalcavia proprio a dare qualche strappata ma appena la strada spiana mi rientrano sempre.
Comincia anche a piovere e la parte con le curve strette è piuttosto pericolosa (non a caso chi va meglio in quella parte è un ragazzo del mio gruppo con la mtb!).
Al terzo giro il n°41 mi dice di provare a staccarci il gruppone dietro.
Ci riproviamo ma sono troppi a darsi il cambio e la "fuga" non riesce.

Pazienza, c'ho provato ma era davvero difficile fare selezione.
Gli altri anni accusavo sempre le salitelle da affrontare nella corsa di Santa Marinella ma stavolta la gamba è leggera e gira.
Sono più quelli che riprendo che quelli che mi recuperano.
A metà corsa mi recupera il mio amico Roberto "Wolf" Otti (avevo capito da subito che il distacco in bici era troppo poco per tenere il suo ritorno), mentre riesco a tenere sugli altri compagni di squadra Marco "the Rock" Castellano e Rosario (dobbiamo trovare un soprannome eh).
Al secondo giro incrocio Giuseppe che -non so con quale fiato ancora in corpo - mi strilla un "Forza Steeeeee'!" che mi dà una bella carica.
Luca invece stavolta fa una gran gara, costruendola soprattutto con un bel nuoto.
Taglio il traguardo con tanto di sprint finale a 3 con due della Roma Triathlon (gli arrivo in mezzo) in 1h04'46".
insomma, da come prometteva la giornata, davvero una bella prestazione!
Nuoto: 13'03"
Bici: 32'58"
Corsa: 18'43'
Totale: 1h04'46" (50°)

La classifica completa.

(per l'amico che mi ha salutato a fine gara invitandomi a scrivere "qualcosa di ganzo"... può andare bene?)

Qui trovi tutte le foto che abbiamo fatto durante la gara.


11 commenti:

kaiale ha detto...

eddai...un bel finale di stagione

Marco Berti ha detto...

ogni anno più grande!!!
adesso ci si vede sulla strada alle tre ville!!!
Ciao mitico Panda!!!

luca ha detto...

complimenti per il blog! è bello e pieno di passione. rende più umana una disciplina che da fuori può sembrare un po esclusiva.
ieri c' ero anch'io.
non è stato difficile riconoscerti nella mischia della gara dopo aver visitato la tua pagina!
Ora che ho provato posso dire che è lo sport più divertente che abbia mai fatto!!
già che ci sono mi presento:
Luca, lo sconosciuto che ti ha strillato "daje panda" davanti al rifornimento, quello con la mtb gialla!

GIAN CARLO ha detto...

18.43 di corsa... siamo a 15 secondi dal mio vecchio PB sui 5km. Ma quanto vai forte ??? ...o quanto era lunga.
Strano la muta vietata, l'acqua del tirreno è data a 23.5 e quella dell'adriatico dom scorsa a 22/22.5... quindi nei termini... di sicuro non calde come a Petrella.

stefanoSTRONG ha detto...

@luca ma quello con la mtb gialla nel mio gruppo di bici? cazzo se reggevi dietro a tutte le bici da corsa! ci vediamo il prossimo anno allora!

@giancarlo naturalmente il percorso corsa era più corto (ed anche duretto...) però è andata meno male del previsto!

Stef ha detto...

che mente "disumana" può pensar di scappar in bici .. a meno che ti chiami fabian sia di nome che di cognome ... ciauuu

stefanoSTRONG ha detto...

a dire il vero non l'ho mai creduto possibile :)
però almeno lasciamelo provare, per una pippa come me ogni tanto è bello provare a tirare il gruppo!

stefanoSTRONG ha detto...

e comunque fabian di nome e di cognome è bellissima!

bruno ha detto...

certo che è ganzo! continua così

Master Runners ha detto...

non riesco ancora ad entrare bene in questo mondo, lo sprint non lo sopporto, non sopporto il dovermi portare dietro mezza casa per gareggiare un ora e mezza...

stefanoSTRONG ha detto...

Gianlù questo s'era capito...
per questo tu e Giancarlo, per quanto vi stiate appassionando alla triplice, siete sempre Master Runners e Runner Blade e non Master Triathletes e Triathlete Blade...
Per quanto vi dia soddisfazione il triathlon c'avete il cuore sempre a quella cazzo di maratona!

Related Posts with Thumbnails