mercoledì 29 ottobre 2014

Sulla mia barba applicata al triathlon



Ieri per la prima volta la mia barba è stata associata a qualcosa che non fosse di origine araba.
"Aoh mica me starai a diventà un hipster?" mi ha detto il mio tatuatore mentre mi contorcevo sul lettino.
L'ho apprezzato davvero.
Di solito la domanda più inflazionata, anzi praticamente esclusiva, che mi viene rivolta è
"Dove lo tieni nascosto l'esplosivo?"
Per questo motivo ho stabilito il dazio di un obolo al prossimo che mi chiama talebano che finirà nel salvadanaio per la prossima bicicletta.
Non sto scherzando, chi ancora dice 'sta cosa ci mette un euro.
Ne ho già raccolti 826.
Che poi dico, apriamo anche le vedute, nel mondo ci sono altre popolazioni dove la cultura della barba è radicata.
Perchè nessuno mi dice che sembro un taglialegna canadese (che effettivamente è lo stile a cui mi ispiro), un arrampicatore ertano, un cestista sardo, un cantautore di Louisville, un centrocampista portoghese o un esploratore dell'Alaska.
Un po' di fantasia, su!
In realtà, la barba ha una motivazione che sfocia nella mia preparazione triatletica.
Sì, la barba si inzuppa in acqua, raccoglie moscerini in bici e mi rallenta nella corsa, ma quando stai diventando forte devi dare un piccolo vantaggio agli avversari...
...o no?

lunedì 27 ottobre 2014

8x8 Saracinesco 2014: il reportage completo


Grande giornata doveva essere e grande giornata è stata!
Il clima anche quest'anno è stato clemente con gli eroici partecipanti alla 8x8, 34 per l'occasione.

L'appuntamento alla stazione è il primo appuntamento per incontrarci e per rivedere vecchie facce "da Saracinesco" e nuovi amici.
15 km per pedalare e chiacchierare prima di scatenare l'inferno della salita.

Alle 11.30 al suono del clacson si parte.

Il favorito di giornata, Kaiser Jimbo, noto da noi fino ad ora "solo" per avere un centinaio di KOM su Strava, parte subito a razzo staccando tutti gli avversari.
Alle sue spalle provano a tenere le sue ruote LucaOne e Julio (altra new entry).
Il podio rimarrà questo fino alla fine.

Su in cima si aspetta l'arrivo di tutti i partecipanti e poi tutti a mangiare panini, dolci caffè e brindare con lo spumante.

Questa'anno abbiamo deciso di premiare naturalmente il primo assoluto con la coppa (e la fama eterna): Kaiser Kimbo.
Il primo triatleta (ZonaCambio è pur sempre una squadra di triathlon!) con una maglia Sportuful offerta dal nostro amico Sberi, vinta da Lucaone.
La prima donna, maglietta serigrafata di Zio Bici: "Pedivella" (altra new entry)
Ultimo arrivato, rotella  della bici messa in palio da mio figlio Jacopo: Snap.
E poi abbiamo deciso di sorteggiare tutti gli altri premi, dando una possibilità a tutti i partecipanti di portarsi un ricordo della giornata, e quindi...
Maglietta serigrafata di Zio Bici: Anthony
Cappellini di Zio Bici: Strong (qualcosa me riporto pure io...), Sberi ed Alfettone.
Cesto di prodotti confezionato dall'associazione A.F.O.M.A.: Frankestino.


Tanti continuano a chiedermi "perchè".
Perchè organizzate una pedalata gratis con tanto di ristoro su in cima?
Un po' mi fa sorridere che l'occasione per pedalare con gli amici e scambiare due parole in cima davanti al caffè fumante, anche "investendo" due soldi, possa essere un'eccezione e non la normalità.
Capisco la sorpresa, ma mi piace regalare quello che secondo me dovrebbe essere ancora lo spirito sportivo.
E come sempre, alla fine siete sempre tutti voi che regalate una bella emozione a me!


CLASSIFICA FINALE

  1. Kaiser Jimbo
  2. Lucaone (1° triatleta)
  3. Julio
  4. Leyon
  5. Sberi
  6. Zio Piero
  7. il Pioniere
  8. Andrea Cretaro
  9. Giorgio "the Bridge"
  10. Anthony (fedelissimo dalla prima edizione)
  11. stefanoSTRONG
  12. Manzik
  13. Brad Wiggins
  14. Atreju
  15. Fabrizio Paradisi
  16. Frankenstino
  17. Alfettone
  18. Mottola
  19. Mauro
  20. Trespass
  21. Pedivella (1^ donna)
  22. Max
  23. Pispy
  24. Lone Wolf (immancabile con bici fixed!)
  25. Francesco
  26. Sandro Quaresima
  27. Alberto
  28. Pacemaker
  29. Chuck Rock
  30. Sandro
  31. Blisset
  32. Sara "Saetta"
  33. Francesca "Frangialunga"
  34. Snap
QUI SOTTO IL REPORTAGE FOTOGRAFICO


giovedì 23 ottobre 2014

Come distruggere la figura paterna



La scorsa settimana, accompagnando i bambini (no, non ne ho uno in più sono solo due i miei della foto) in pista, ne ho approfittato per fare un allenamento anche io.
Uno di quelli di qualità, tosto e col cuore in gola.
L'allenamento mi è venuto alla grande, con quelle sensazioni che non ne hai più ma continui a spingere ed anche ad aumentare.
Insomma, uno di quegli "stati di grazia" che a volte capitano anche a chi non è un talento.
Finito l'allenamento me ne vado tutto tronfio verso la panchina per cambiarmi mentre vedo Jacopo che piano piano si avvicina.
"Sono il suo orgoglio" penso tutto tronfio.
E invece il nano mi fa...
"Papà, devi allenarti molto più veloce se vuoi vincere come Luca!" 
...

martedì 21 ottobre 2014

Come sembrare un triatleta serio...

...quando hai fotografi bravi come Andrea "adrenalina" Mangia e Yuri Giglio (per romacorre.it) ad immortalarti in gara!


 



















lunedì 20 ottobre 2014

Compleanno al Triathlon Sprint Santa Marinella 2014



Come festeggiare il compleanno con quello che mi piace fare.
Nuotare, pedalare e correre insieme ai miei amici e con la mia famiglia a fare il tifo.
Si può essere più fortunati?

In più ci si mette una giornata da "E questo sarebbe l'autunno?" che trasforma Santa Marinella in una cartolina estiva.
30 gradi e muta vietata.
Il 19 ottobre.

Il gazebo di Zona Cambio sulla passeggiata di Santa Marinella ci sta uno spettacolo, e piano piano si popola di tutti gli zonacambisti, attuali, passati e futuri (...), che portano la solita bella atmosfera.
Evento ZC del giorno, l'esordio della nostra Francesca, accompagnata per l'occasione da Emanuele, reduce dalla bellissima prestazione a Kona.

Il mare è una tavola e si nuota benissimo.
Le miei sensazioni sono davvero buone... peccato che mi ritrovi alla prima boa decisamente largo.
Poco male, stringo la curva e riprendo la traiettoria.
Esco dall'acqua in 11' con il solito nuoto più corto, ma per uno sprint promozionale con tantissimi esordienti ci può anche stare.

In bici, una volta tanto, non sto solo, ma con Gianluca e Dino Parroni con cui, più o meno, cerchiamo di darci cambi regolari.
Al secondo giro (di quattro) abbiamo ripreso un po' di gente ed il gruppo è più numeroso.
Sto sempre nelle prime posizioni, sto molto bene e cerco continui rilanci, ma il percorso piatto non permette di fare grande selezione.
All'ultimo cavalcavia un ragazzo prova un allungo, prendo l'occasione al volo, e riparto di slancio staccando il gruppone ed entrando in zona cambio 5-10" prima degli altri.

Tanto comunque sono sempre piuttosto lento in T2, almeno non perdo troppo dagli altri...
...cosa che puntualmente succede invece con Sberi, che entrato dopo di me, esce dalla zona cambio davanti...

Il percorso run di Santa Marinella è sempre duro, in pratica senza un metro di piano.
Incredibilmente riesco a recuperare qualche metro su Sberi, dietro di me invece c'è Giorgio che mi segue da vicino.
Al secondo giro però, con la stanchezza che affiora, le distanze si definiscono.
Appena riprendo Sberi, si gira, mi vede ed allunga.
Non ne ho per seguirlo e continuo del mio passo.
Giorgio invece si stacca un po' ma continua a correre bene.
LucaOne, intanto, indovinate che fa?
Esatto, vince la gara.
Gli ultimi 300 in discesa mi lanciano verso il traguardo.
Chiudo con una prestazione davvero soddisfacente, 25° assoluto su circa 300 partenti.
(QUI la classifica completa)

Giorgio, mi arriva un po' dietro ma conquista il suo primo podio di categoria.
Sono contentissimo, dopo tanti sacrifici sportivi e qualche piccola delusione, finalmente è arrivato il suo momento!
Piano piano arriva tutta la squadra ed anche Francesca taglia il traguardo con il suo piccolo Peppe!
La gara è finita ma è solo l'inizio dei festeggiamenti.
Ognuno ha il suo motivo per gioire ed anche io, nel mio piccolo, mi godo un compleanno da incorniciare!








domenica 19 ottobre 2014

Triathlon Olimpico di Sabaudia - 1 novembre 2014




QUI IL SITO UFFICIALE DELL'EVENTO

PROGRAMMA GARA

RITIRO PETTORALI/PACCHI GARA:

SABATO 1 NOVEMBRE DALLE ORE 08:50 ALLE ORE 11:00 PIAZZA DEL COMUNE

PROGRAMMA DELLA GARA JUNIOR - SENIOR - MASTER CATEGORIA M/F
RITROVO PER RITIRO PETTORALI/PACCHI GARA DALLE 08:50 FINO ALLE ORE 11:00 PIAZZA DEL COMUNE

APERTURA ZONA CAMBIO 10:30 
CHIUSURA ZONA CAMBIO 12:00

PARTENZA GARA 12:30 (gli orari potrebbero essere suscettibili di slittamento-nel caso di maltempo si disputerà un Duathlon)

RISTORO  E PREMIAZIONI A FINE GARA: PIZZA PARTY PER TUTTI GLI ATLETI E GLI ACCOMPAGNATORI
FESTA DI CELEBRAZIONE DEI 30 ANNI DEL TRIATHLON


PREMIAZIONI:
primi 3 assoluti m/f
primi 3 di ogni categoria m/f
prime 3 staffette

Si realizzerà nei pressi della segreteria gara/arrivo un punto di accoglienza per bambini dai 5 anni in poi gestito da personale qualificato, con momenti ludici di sport e sicurezza stradale.

mercoledì 15 ottobre 2014

Gente che si incontra in zona cambio [il bike service]



Il "bike service" è il commerciante di ciclismo che in collaborazione con l'organizzazione della gara fornisce supporto agli atleti.

Solitamente (per fortuna ci sono eccezioni), non ha un grande motivo per impegnarsi a risolvere il problema agli atleti dal momento che  i lavoretti sono di piccola entità (economica) gli atleti torneranno a servirsi del loro meccanico vicino casa.

In sostanza, se ne avrete bisogno so' cazzi vostri.
E vi possono capitare situazione come queste...

"Ciao, vorrei fare una controllata generale alla bici prima della gara"
"Guarda, il titolare è andato a prendere un caffè, torna tra 5 minuti"
"Ok, lo aspetto qui"
Dopo 15 minuti, quando  si avvicina da lontano e l'altro tizio lo avverte a gesti della presenza di un "cliente", lo sentite rispondere...
"Vabbè, fallo aspettà..." e va a chiacchierare in un altro stand,
Aspettate altri 5 minuti...10...
"Grazie eh, ma vado a sistemarmi da solo la bici..."
"Ma no aspetta, ora te lo chiamo..."
Ma ormai già stavo pedalando.

Da noi, questi casi, si dice "spera de trovà lavoro ma prega Dio de non madajelo"

lunedì 13 ottobre 2014

Sulle Orme di Adriano (10km): il mio primo prosciutto!



E dopo anni di corsa arriva finalmente anche il prosciuto.
L'agognata meta dei podisti tapascioni, quelli troppo scarsi per competere agonisticamente per traguardi ben più seri ma non abbastanza scarsi da aspirare a velleità di effimeri podi di categoria.

La gara, pur non conoscendo il percorso, si dice sia impegnativa.
10km (saranno 9,3 alla fine) di continui saliscendi su terreno prevalentemente sterrano all'interno della villa dell'Imperatore Adriano e ni terreni limitrofi.
Per gli occhi uno spettacolo.
Per le gambe un po' meno.

La sezione triathlon della Tivoli Marathon è presente anche con LucaOne, che chiuderà 5° assoluto,
Alle 9.30, schierati in prima fila, ci buttiamo in discesa verso l'interno della villa.
Sono solo 100mt, poi comincia la salita.
Gestisco il passo e vedo subito con piacere di stare tra le prime posizioni.
Nonostante un raffreddore fastidioso, sto in un buon periodo di forma e le gambe girano bene.
Soprattutto in salita, dove ne approfitto per guadagnare qualche metro su chi mi precede.
In discesa invece perdo costantemente quanto guadagnato.
Al 5°km riprendo Andrea e facciamo un chilometro insieme.
Al 6° quando finisce il discesone sterrato e la strada spiana provo ad allungare.
Andrea è un ragazzo che mi arriva sempre davanti ma oggi è un po' penalizzato dal terreno ondulato che non lo agevola.
Allungare su di lui, comunque è una bella botta per il morale.
Continuo la progressione fino all'8°km quando ci stiamo per  immettere nuovamente sulla strada che poerterà al tragurdo piazzato al termine di una salita.
"Forza Stefano che sei tra i primi!"
Mi giro e vedo una vigilessa, collega di mia moglie, che avendomi riconosciuto mi incita simpaticamente.
Faccio un ultimo allungo e riesco a rientrare su un altro ragazzo.
Su un piccolo falsopiano lo stacco anche, ma mi rientra subito appena si scollina.
Facciamo l'ultimo chilometro insieme, ma a questo punto arriva un po' la fatica.
Questa volta è lui ad allungare e non ne ho più per seguirlo.
E quel traguardo, piazzato 700mt prima di quanto immaginassi, non è che mi dispiaccia tanto.

La consapevolezza di aver fatto una bella gara è confermata da quando visioniamo le classifiche,
12° assoluto su 300 arrivati e 1° di categoria 35-40.
Chi me viene ad affettà du fette?













venerdì 10 ottobre 2014

Zona Cambio #16


L’esposizione dei fatti di Erodoto da Turi, fredda, imparziale, di taglio pre-giornalistico sarà forse adatta a narrare le geste degli eroi greci, ma non è lo stile che abbiamo scelto per Zona Cambio.
Qui non troverete reportage di gare, ma racconti di chi le ha vissute dall’interno.
Questo, è lo stile Zona Cambio.
Ci piace sentire la tensione, il sudore, la sofferenza e la gioia di chi partecipa., di chi corre, di chi osserva, di chi organizza e di chi vive il triathlon sotto ogni punti di vista.
Ed anche questo numero è colmo di racconti.
 Possono piacere o no ma sono i nostri, pieni di passione, ognuno con il proprio stile.
Lo stile Zona Cambio.
Coglietene ogni sfumatura perché la stagione sta per finire.
Mettiamo “fieno in cascina”  per conservare le emozioni, tra poco arriva il tempo di lavorare sodo lontano delle gare.
Che poi, lontano, mica lo è tanto, visto che ognuno già comincia a figurarsi il tragurdo del suo prossimo obiettivo…
...o no?



mercoledì 8 ottobre 2014

8x8 Saracinesco 2014: scaldate i motori!



26 ottobre 2014.
Save the date!
L'appuntamento è il solito: ore 10:00 alla Stazione Ferroviaria di Tivoli.
Ci si prepara, due chiacchiere e poi tutti insieme verso l'attacco della salita di Saracinesco.
Orientativamente si partirà verso le 11.
Chi vuole può farsi trovare anche lì.

Questa è la visualizzazione altimetrica in 3D della salita, estrapolata gentilmente da Manzik






Su in cima, come sempre, se magna (SE ANCHE VOI PORTATE QUALCOSA DA MAGNA' SE MAGNA DE PIU'...)
Restate sintonizzati per novità, aggiornamenti, partecipanti, premi e cotillon...

...ed intanto date l'adesione qui sotto...

ISCRITTI:

  1. stefanoSTRONG
  2. Master
  3. Giorgio "the bridge"
  4. LucaOne
  5. Manzik
  6. LaMei
  7. Piastrella
  8. Mottola
  9. Max
  10. Sberi
  11. Leyon
  12. Lone Wolf
  13. Alessandro "Alfettone"
  14. Alberto Pieralisi
  15. Marco Accardo
  16. BigZ
  17. Andrea Cretaro
  18. Sara "Saetta"
  19. Dani RB
  20. Mauro Tani
  21. Gianluca Pacifici
  22. Lorenzo Panda Calia
  23. Emanuele Orati
  24. Marco Vizzaccaro
  25. Massimo Iafisco
  26. Fabrizio Ciarrocchi
  27. Vincenzo Peserini
  28. Marco Berti
  29. Otello Testoni
  30. Paolo "il Randagio" Audax
  31. Fabrizio Paradisi
  32. Sandro Quaresima
  33. IL GRUPPO DI BICITALY
  34. Charlie Gaul
  35. Trespass
  36. Sir Bradley Wiggins
  37. Kaiser Jimbo
  38. LaMei
  39. Emanuele Orsini
  40. Romolo Calzolaio
  41. Graziano "Chuck"
  42. "Zio" Piero (team Zebra)
  43. Matteo Arcese (team Zebra)
  44. Mauro Attiani (team Zebra)
  45. Matteo De Berardinis (team Zebra)
  46. Francesca "frangialunga" Fili (team Zebra)
  47. Claudio Capobianchi
  48. Giulio Aiello
  49. Mario Aiello
  50. Paolo Pispola
  51. Maurizio l'eroico


SUPPORTED BY





Related Posts with Thumbnails