venerdì 17 aprile 2020

Come si diventa allenatori di triathlon (e quanto costa)

Per qualcuno ci sono più allenatori di triathlon che triatleti.
Per altri invece non c'è abbastanza scelta per trovare l'allenatore ideale.
In ogni caso, se vi state chiedendo quale percorso intraprendere per diventare tecnici di triathlon, tranquilli... ve lo spiega STEFANOLACARASTRONG.

Cominciamo dal percorso classico, ovvero quello decisamente consigliato, che è quello federale.

Il primo passo, o livello 0, è quello dell'Allievo Istruttore (150€).
E' un livello basilare, sia come formazione che come sviluppo.
Ci si accede tramite corso online sul sito FITRI, dopo aver scaricato e studiato un breve programma.
Il test non è affatto difficile, ma dovrete conoscere le nozioni basilare di fisiologia e del regolamento tecnico Fitri.
Il superamento del test (domande a risposta multipla) non consiste in alcuna qualifica professionale (infatti chi è in possesso di diploma ISEF o Laurea in Scienze Motorie può anche fare a meno di questo livello).
Come detto, il raggiungimento di questo "livello" non è difficile, ma ha delle importanti limitazioni.
Se infatti vorrete diventare tecnici di una squadra di triathlon, con questo livello potrete farlo solamente per un anno, con la necessità di dover procedere al livello 1 per l'anno successivo.

Il primo livello, appunto, si ottiene dopo aver svolto un corso organizzato dalla federazione (qui trovate il calendario annuale) ed il superamento di un test scritto da svolgere a fine corso (300€).
Le cose qui si fanno interessanti, perché durante il corso potrete assistere a lezioni di tecnici di alto livelli e di professionisti del settore medico o della nutrizione.
Questi corsi sono solitamente organizzati in tutta Italia, quindi facilmente raggiungibili da chi è dislocato su tutto il territorio nazionale.
Una volta raggiunta la qualifica di Istruttore, potete restare tecnici della vostra squadra di triathlon per tutto il tempo che volete.

Con secondo livello si ottiene la qualifica di Allenatore (500€).
Il corso sostanzialmente è strutturato come quello da Istruttore, ma in questo caso risulta molto stimolante l'esame.
La prova finale infatti si svolgerà dopo qualche mese, poiché si dovrà presentare un project work da concordare con la commissione, oltre a svolgere un esame orale, al termine della presentazione.
Solitamente questo tipo di corso si svolge all'interno del Centro Olimpico Giulio Onesti di Roma, dove starete in contatto quotidiano con atleti di livello olimpico, davvero emozionante.

Terzo ed ultimo livello federale è quello di Coordinatore (600€).
Si svolge anche questo all'interno del centro Giulio Onesti, ma sviluppato prevalentemente con il confronto con gli altri tecnici, e con la possibilità di visionare sul campo gli allenamenti di alcuni atleti Elite.
La prova finale è strutturata sempre sulla presentazione di project work ed esame orale.
(Breve considerazione sull'orale... da giovane speravo che l'esame durasse il meno possibili... in questa occasione la prova di esame non è stata una mera interrogazione, ma un ulteriore momento di formazione, dove il docente si soffermava sulle incertezze spiegando finchè l'argomento non fosse chiaro... questa sì che si chiama formazione!)

Da qui in poi il 4° livello internazionale (a numero chiuso) non è più gestito dalle federazioni, ma direttamente dal Coni e si struttura di una serie di finesettimana nel corso di tutto l'anno, con la possibilità di scegliere un percorso destinato agli Elite o al settore giovanile (dai 2500 ai 3500€).
Qui tuttavia non posso esservi più preciso perché sono fermo al terzo livello :)

Fino a qui vi ho parlato del percorso "canonico" per diventare allenatori.
Avete tutti i mezzi per iniziare, l'unico requisito necessario è il diploma di scuola superiore.
Tale requisito, non è tuttavia necessario per l'altro percorso per diventare allenatori, l'IronMan Certified Coach, ovvero la certificazione per allenare rilasciata da IronMan.
Questo percorso è una via a sé, come detto non ha bisogno di studi precedenti e la formazione non dà diritto ad alcuna attività federale.
Si tratta di un corso online (700€ circa) dove, al superamento della prova, si ottengono una serie di utilities, strumenti e piani di allenamento, da utilizzare per le vostre attività di coaching.
In più nel periodo in cui sarete abbonati, il vostro nome verrà inserito in un database ricercabile dagli utenti IronMan in cerca di un allenatore.
Una volta ottenuta questa certificazione potrete avere accesso ad altri corsi su altri aspetti specifici (tecnica nuoto, posizionamento in bici ecc...), naturalmente sempre a pagamento.

Infine, ci sono allenatori internazionali di altissimo livello, che a seguito di percorsi formativi online (costosissimi)  e partecipazioni ai loro training camp (costosissimi) sparsi per il mondo, assicurano la possibilità di fregiarsi di un bollino di qualità certificata (da loro stessi).
Ma se volete il nome altisonante, dovete anche pagarlo.
L'esempio più famoso è il Trisutto di Brett Sutton (3000€ il solo corso).

Considerazioni finali.
In estrema sintesi, è evidente che il percorso federale è il più lungo ma quello più formativo, indirizzato prevalentemente a chi vuole allenare in ambiente Fitri, quindi tecnici giovanili o tecnici di squadre di triathlon, dandovi le basi di saper creare una vera e propria programmazione.
IronMan Certified Coach, finalizzato prevalentemente al mondo degli age group, vi permette di avere un "titolo" in poco tempo e degli strumenti già preconfezionati utili per allenare da subito.
Le altre certificazioni sono un bel trofeo da esporre, sicuramente di grande qualità, ma di fatto un po' fini a se stessi.
Tutto bello e tutto utile,a secondo me IM Coach e certificazioni similari sono ottimi titoli accessori che tuttavia devono necessariamente seguire la formazione basilare di un corso Fitri.

Detto questo, e vi lascio, visto che per il blog ho scritto già troppo, il mio consiglio finale se siete intenzionati ad allenare, che potete leggere in maniera più appronfdita qui, è quello di buttarvi e cominciare ad allenare il prima possibile.
Sbaglierete tanto, ma solo sbagliando potrete migliorare.
E più migliorerete più sbaglierete, sia perché vorrete giustamente sperimentare idee vostre, sia perché vi trincerete nell vostre convinzioni (giuste o sbagliate che siano).
In ogni caso sarà un'esperienza stupenda.

2 commenti:

marco ha detto...

Ciao,
ti seguo dal 2011 quando per cercare un body per fare la mia prima gara sono stato rimbalzato sul tuo blog. Tralasciando le mie esperienze personali, ritengo che essere allenatori debba essere saldamente legato a essere degli insegnanti. E questo purtroppo è una grossa lacuna che le federazioni nazionali colgono poco.c'è spesso una corsa nel voler diventare "allenatori", "coach" che salta a piè pari quelle che sono le tappe fondamentali dello sviluppo dello stesso allenatore. Conosco allenatori di fama che non saprebbero da dove iniziare una progressione didattica per l'insegnamento di una capovolta.... vabbè scusa lo sfogo devo andare su wk04 a vedere gli ultimi scarichi :-)

stefanoSTRONG ha detto...

ciao Marco... beh questa sezione commenti dovrebbe servire proprio per gli sfoghi dei lettori (nei limiti dell'educazione naturalmente), quindi rietiniti benvenuto in qualsiasi momento!

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails