mercoledì 10 aprile 2013

In bici a favore di vento



Non mi era mai capitato prima.
Uno spettacolo.
Ieri per tornare a casa da Roma a Tivoli, 40km tutti a favore di vento.
Nonostante la mattina avessi le gambe un po' affaticate sembravo il miglior Cancellara.
Anzi, il miglior Master (...)!
Sulla mia solita tabella di marcia del rientro dal lavoro stavo in anticipo di un quarto d'ora, rilanciavo in salita  oltre i 30kmh.
Tutto questo sotto un bel sole primaverile e la prima uscita stagione in completo estivo (con i manicotti però...)
La goduria è stata anche incrociare gli altri ciclisti che, in senso opposto, mostravano un ghigno di sofferenza anche nei tratti in leggera discesa (per loro).
Poi, arrivato a casa , ho capito chi fosse uno di questi ciclisti...



5 commenti:

  1. tanto per rimanere nel tema: "triatleti ciecati".
    :D

    RispondiElimina
  2. Yo si el viento es a favor no tengo problema, pero si es en contra... ¿Allí ha llegado la primavera? aquí se está haciendo de rogar, ayyyy

    RispondiElimina
  3. ...basta, la nostra amicizia finisce qui!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails