lunedì 22 settembre 2014

Zoot Solana [Recensione]


Quando dici Zoot la prima cosa che ti viene in mente è il triathlon.
E' una di quelle aziende specializzate sulla triplice con cui ci si identifica.
Se stai in giro, anche fuori da un contesto sportivo, se vedi un tizio con addosso roba Zoot cominci a studiarlo di nascosto per cercare di capire chi è e, soprattutto, che tempi ha.

La [Zoot] mi ha dato l'opportunità di provare alcuni prodotti e la cosa, oltre che onorarmi, mi fa davvero piacere.

Piacere e sorpresa nel provare la Solana.
Certo, con il nome, vista l'assonanza romana, potevano far meglio, ma l'azienda è americana, e a questa similitudine non è che ci abbia (naturalmente) fatto molto caso...

La scarpa, a dire il vero, è uno dei primi prodotti Zoot non pensati specificamente per il triathlon, ma adatto anche ai podisti "puri".
...che poi gli occhielli sopra il tallone per una calzata rapida, giusto per gradire, ce l'hanno messi ugualmente.



Di "triatletico" mancano invece i lacci elastici, che volendo si possono comunque acquistare a parte.

Infilando la scarpa c'è subito una gradita sopresa: una calzata comodissima, anche sulla punta dei piedi, nonostante la classica forma affusolata tipica delle scarpe da running.
La scarpa, pur avendo un peso decisamente leggero di 240gr, ha un'ottima a m m o r t i z z a z i o n e  sul tallone che agevola notevolmente la rullata ed il drop di 8mm tra tallone e punta potrebbe essere anche un ottimo spunto per chi volesse cominciare ad avvicinarsi gradualmente ad un approccio più "natural" della corsa.

Ho provato la scarpa su strada, sterrato e pista, con ritmi lenti e veloci.
Ammetto, sono stato piacevolmente colpito aldilà di ogni mia aspettativa.
Inizialmente mi sembra un'ottima scarpa che accomunasse stabilità, protezione e leggerezza, ideale per allenamenti, anche di qualità.
Provandola su pista mi ha dato altrettante ottime sensazioni sui ritmi veloci, convincendomi del fatto che sia un ottimo prodotto anche per gare.



La chiusura del cerchio l'ho avuta nella prove generale del combinato pre-Elbaman: 18km di corsa dopo aver pedalato per 100km.
Perfetta.
E da scarpa sconosciuta, con tre prove si è guadagnata il titolo di scarpa "titolare" proprio per l'Elbaman che affronterò tra una settimana.

Il prezzo proposto è di 110€ che è in linea con la qualità della scarpa.

Infine, la risposta alla domanda che tutti quanti avranno pensato.

SI', la fanno anche di altri colori, oltre al verdone ramarro fluo (anche se a noi triatleti questi colori sparati ci piacciono tanto...)



PANDA RESULT
QUALITA' - 16/20
COMFORT - 17/20
PREZZO - 14/20
LOOK - 14/20
PANDA FACTOR - 18/20
TOTALE -  79/100




Posta un commento
Related Posts with Thumbnails