lunedì 12 dicembre 2016

La punta di freccia


La settimana scorsa con il Team Panda abbiamo fatto degli allenamenti specifici in piscina di simulazione di acque aperte.
Uno degli allenamenti consisteva nell'imparare le tecniche di scia, nuotando 100mt con la formazione a "punta di freccia", quindi uno avanti e due leggermente dietro ai suoi lati.
L'allenamento ed il beneficio, in questo caso, non è per "la punta" ma per i due esterni, che devono imparare a trarre vantaggio da questa situazione.
E quindi, compito del primo, non è di tirare al massimo per staccare gli altri due , ma tenere un'andatura adeguata per la corretta esecuzione dell'esercizio.
LG lo ha capito bene...
"Strong, questo 100 devo farlo forte"
"No, non c'è bisogno in questo esercizio"
Ecco, 1'19".

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails