lunedì 5 novembre 2018

Come migliorare nel triathlon: metodo CO.CO.DE'. (Consistenza Costanza Decisione)


Un po' di tempo fa mi criticavano perché invece di dare il massimo in ogni prestazione, mi "accontentavo" di migliorare un po' alla volta, gara dopo gara.
Ad esempio, dopo la mia Maratona nel 2010 in 4h05', mi sono migliorato di 10'-15' ogni anno, fino ad arrivare a chiuderla in 2h59' nel 2015.
Secondo alcuni sarei potuto arrivare a questo risultato in molto meno tempo.
Stessa cosa negli IronMan.
Ad ogni gara cerco di togliere quella manciata di minuti, migliorandomi ad ogni gara.
Anche qui avrei potuto migliorare nettamente nella metà degli anni?
Non lo so, ma preferisco cosi.
Mi piace sentire il corpo che migliora gradualmente e non fare un exploit immediato per poi regredire o restare in stallo.
Mi piace utilizzare molta forza nella progressione dei carichi degli allenamenti, e anche questo aspetto ha bisogno di lunghi periodi di adattamento, anche anni, per dare i propri frutti.
Consistenza, costanza e decisione.
Consistenza perché mi piace allenare senza "big days" o allenamenti sfinenti, ma con allenamenti che si possono recuperare tutti in un giorno.
Costanza perché bisogna avere pazienza, se volete diventare un robot dai risultati immediati, cercate altrove.
Decisione perché dovete credere ciecamente in quello che fate, quando cominciate ad avere dubbi (qualsiasi dubbio), è il momento di smettere (o cambiare).

Probabilmente, come mi dicevano, la realtà è che mi migliorando poco alla volta, posso sempre vantarmi di fare "personal best" ad ogni gara e ricevere gli apprezzamenti dei miei sostenitori.
O probabilmente, per restare nel tema del titolo del post, preferisco una gallina domani.

Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails