giovedì 3 gennaio 2019

Lettera aperta ai ragazzi che alleno (il rapporto coach-atleta)


L'inizio dell'anno è visto spesso come un punto di partenza per nuove idee, nuovi progetti o, più semplicemente, per riazzerare vecchi strascichi e ripartire con una tabula rasa.
Con i ragazzi che alleno abbiamo uno scambio quotidiano di idee, pareri, cazziate e risate.
E' questo che unisce una relazione.
Naturalmente c'è chiede consigli 24 volte al giorno e chi mi contatta una volta al mese, se va bene.
Chi mi telefono ogni settimana e chi alleno da 6 anni e non ho mai sentito al telefono.
Qual è la misura giusta?
Quanto è importante saper riconoscere i "tempi" di ogni persona?
Parlando con qualsiasi coach di alto livello, sentirete dire che non esistono allenamenti miracolosi, che potente inventarvi quello che volete, ma il vero salto di qualità con un atleta si costruisce attraverso quello che potete dare e quello che potete ricevere.
Rapporti umani, si chiamano.
E' vero che un coach mette tutto se stesso quando allena una persona, e di contro riceve tantissimo sul piatto delle emozioni.
Spesso trovare un allenatore teso il giorno di una gara del suo atleta, più dell'atleta stesso.
Però l'allenatore si trova  naturalmente in un "piedistallo" che, vuoi o non vuoi, gli consente di far notare errori e cazzate commessi dai suoi allenati.
Sotto questo punto di vista, si dà molto più di quanto si riceve.
E allora chiedo questo, per crescere ulteriormente come allenatore, vorrei che i miei ragazzi mi scrivessero, privatamente, cosa vorrebbero in più da me, cosa dà loro fastidio e in cosa potrei migliorare.
Va bene tutto, una mail, una telefonata o un messaggio su whatsapp.
Perché essendo più uniti possiamo essere più forti, allenatori ed atleti.
Perché le critiche funzionano solo quando servono ad unire, invece che a dividere.
Legàmi, si chiamano.

2 commenti:

IlCorsaro ha detto...

si dà molto più di quanto si riceve...
"e quello che ho dato, lo rivoglio indietro!" (cit. guzzanti :))

Stefano La Cara ha detto...

però sarebbe bello sapere qualche aneddoto anche dei tanti che hai allenato tu ;)

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails