lunedì 8 giugno 2020

Triatleti con il volume a palla!

L'idea è stata subito apprezzata dai ragazzi ma, i risultati, non sono decisamente quello che mi aspettavo.
Lungi da me l'idea di dare un giudizio su cosa hanno scritto o il modo in come motivare un'altra persona, vorrei comunque farvi riflettere su alcuni aspetti.
Le motiovational card si sono limitate ad essere una serie di brevi frasi fatte, spesso "rubate" in rete, perlopiù citazioni di personaggi sportivi  e slogan pubblicitari.
Alcuni hanno addirittura scritto il biglietto non ricordandosi neanche per chi fosse indirizzato.
Nulla di più impersonale.
Immaginate di essere al 30°km di un IronMan, con le energie allo stremo.
Vi si affianca una persona e vi strilla

"Lavora duro in silenzio, lascia che sia il successo a fare rumore!!!"
(ho scelto naturalmente una frase che non ha scritto nessuno, anche se lo stile è quello)

Cosa vi ha dato?
Cosa vi ha trasmesso?
Cosa vi rimane?

Provate con... "Strong, stai correndo alla grande, ne stai superando un botto!"
Questo funziona, c'è tutto, la personalizzazione, l'attinenza col in momento e con la realta (addirittura un accenno all'aspetto tecnico).
Istinto, ragione, emozione dicono quelli bravi: cervello rettiliano,limbico e neo-corteccia.
Ma a cosa vi serve trasmettere emozioni come atleti?
Dal lato attivo dello sport, non sarebbe più utile ricevere emozioni?
Per sapere ricevere le emozioni bisogna imparare anche a trasmetterle, imparare a capire cosa ci può far bene e cosa ci può servire.
Non solo.
Si è spesso detto che nelle prestazioni sportive bisgona essere il più rilassati possibili, non bisogna trattenere nulla.
Fisicamente, si traduce nella postura sciolta, spalle rilassate, muscoli facciali senza tensioni.
Ma significa anche non trattenere emozioni, liberare sentimenti, aprire i rubinetti.
In gara, molto ma molto di più rispetto alle normali condizioni.
Il che non significa essere due persone diverse.
Dwayne Johnson "The Rock", ha spiegato la differenza tra la persona Dwayne Johnson e il personaggio "The Rock":
"Sono due persone diverse? Assolutamente no... The Rock sono sempre io... ma con il volume messo a palla"
Ecco quello che dobbiamo diventare quando giochiamo a fare i triatleti... mettere il nostro volume a palla!

Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails