giovedì 20 agosto 2020

Un gelato a Livata

Lo avevamo programmato già da qualche settimana.

Pedalata su a Monte Livata per gustarci un gelato della locale mieleria.

Presenti Strong, Alessio e Walter.

I primi 40km ondulati fino a Subiaco vanno via tranquilli chiacchierando, prima dell'attacco della salita allunghiamo un paio di chilometri per prenderci un po' di caffeina extra e ricaricare le borracce.

Ora non si scherza più.

Una dozzina di chilometri, i primi tre da morire, poi regolari, con una temperatura ottima: caldo accettabile per essere a metà agosto e salita tra i boschi.

Nel tratto più duro, Walter, che ormai pesa 35kg, allunga, poi seguo io e infine il povero Alessio che era venuto con la bici da crono non proprio adattissima a queste pendenze.

Dopo qualche chilometro però ricompattiamo il gruppo e decidiamo che salire insieme chiacchierando lenirà la fatica.

Così è: gli ultimi 5km passano in un baleno.

Arrivati in cima ci godiamo 10 minuti di pausa seduti ai tavolini per gustarci i meritati gelati, per poi proseguire a salire fino a Monna dell'Orsa per timbrare la nostra presenza con l'adesivo del Team Panda.

Attraversiamo campi di turisti avvolti di sbraciate tremende che minano le nostre papille gustative.

Anche se saliamo chiacchierando, quando in lontananza vediamo qualche gruppetto di pedalatori, non possiamo fare a meno di allungare l'andatura e superarli (simulando grande scioltezza e noncuranza mentre li sorpassiamo)

Ora ci aspettano 20km di discesa, prima quella lunga da Livata e Ienne, e poi ancora la via dei Monasteri che ci riporta fino a Subiaco.

Alla fontanella di Ienne, un vecchietto prima ci dice che dobbiamo pagare l'acqua, poi quando vede le mie pasticche di sali, fa la solita battuta "tutti bòni co' quelle".

Simpatie paesane.

Adesso arriva la parte più noiosa: gli ultimi 40km pianeggianti alle 2 di pomeriggio (e il caldo si comincia a far sentire) per tornare a casa.

Agli ultimi 10km, Alessio allunga e lo perdiamo di vista.

Dopo essersi staccato in salita sta cucinando la sua vendetta.

Arriva prima di noi e quando lo raggiungiamo al parcheggio lo troviamo così...

Oggi ha vinto lui!

Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails