venerdì 10 dicembre 2010

Quel coglione di Mario Poretti


Da tempi immemori c'è questo personaggio, che fittiziamente chiamerò Mario Poretti, che mi perseguita.
Ha qualche anno meno di me ed è assolutamente un cojone.
Però mi batte sempre.
Ma mica mi sta sul cazzo per questo.
Nooooooo!
In età adolescenziale, quando giocavo a tennis (pratica che ora rinnego e ripudio quale sport per squilibrati e/o effemminati), si presentò ad una partita del torneo sociale con mamma a vordo campo che su ogni palla ad un un metro dalla riga o dalla rete strillava "out" o "net".
Mi innervosii e persi una partita che stavo ampiamente e facilmente vincendo.
Fiorse l'odio scoppiò da lì.
Poi per vari motivi l'ho perso di vista.
L'ho ritrovato alla alla Roma-Ostia 2010.
Sempre brutto e nano (anche se Aldo, che l'ha visto, dice che è alto come me e c'ha la ragazza bona).
Io venivo da qualche mese di allenamento mirato, con gps al polso, pronto per abbattere il mio record personale.
Lui era all'esordio.
Taglio il traguardo con un decente 1h34', felicissimo...quando vedo lui già in tuta.
"Bene, si sarà ritirato" penso, ma non oso chiderglielo.
Però quando glielo domanda qualcuno appizzo le orecchie.
Un'ora e ventisette...
E che cazzo!
Ultimamente (ma non voglio appronfdire oltre) mi pare anche che abbia vinto una 10km e ad un altra sia arrivato dietro a 2 kenyoti.
E che stracazzo!
Adesso però non fatemelo ritrovare pure in qualche gara di triathlon, perchè comincerebbe a rischiare seriamente per la sua incolumità fisica...


Mario Poretti the asshole

From time immemorial there's this character, who falsely call Mario Poretti, that haunts me.
He has a few years younger than me and is absolutely a asshole.
But he always beats me.
But I don't blame him for this.
Nooooooo!
In adolescence, when I was playing tennis (a practice that now deny as effemminate sport), he went to a tournament game with his mom who on each ball to a one meter from the line or network screamed "out" or "net."
I get nervous and lost a game that was widely and easily won.
Maybe hatred broke out from there.
Then, for various reasons, I lost sight of.
I found him at the Roma-Ostia 2010.
Still ugly and touch (though Aldo, who has seen, he says that is as tall as me and the girl  is very beautiful).
I came from a few months of focused training, with GPS on your wrist, ready to break my personal record.
He was at his firts race.
Cut the line with a decent 1:34 a.m., 'happy ... when I see him already in suit.
"Well, you will be withdrawn" I think, but I do not dare me ask you.
But when someone asks him, i open my ears.
An hour and twenty-seven ...
What the fuck!
Lately (but I do not want go beyond ) seems to me that he won a 10km and another has come second behind Kenyan.
And WHAT A FUCK!!!

But now not even let me find some triathlon, because it starts to seriously risk his physical safety ...

15 commenti:

Paolo ha detto...

Ognuno ha il suo Mario Poretti...
Però com'è che questo qui fa 1h27' e poi vince un diecimila e arriva dietro i Keniani? E poi... dietro in che senso? Anche io arrivavo dietro i keniani... circa 15' dietro, eheheh!
Penso che il mio Mario Poretti da poco era in Australia a fare l'IM, mentre io no... e che mi è pure dispiaciuto sapere che non gli è andato bene. In fondo in fondo ognuno di noi vuole bene al suo Mario Poretti.

stefano ha detto...

no Paolo, sinceramento, io sono un buono per natura, però ti assicuro che non voglio neanche un po' di bene al mio Mario Poretti, e se a qualche gara non andasse così bene farei fatica a trattenere un sorriso. tanto è il massimo che posso permettermi :)

GIAN CARLO ha detto...

Grande Post.
e ..non voglio conoscere quel tizio perchè con un 1h e 27 mi batte ...conoscerei invece volentieri te che per ora mi arrivi dietro :D

mjaVale ha detto...

Per fortuna che c'è Mario: enorme stimolo per MIGLIORARTI, e lasciarlo a giardarti le spalle, prima o poi ;-)

stefanoSTRONG ha detto...

@giancarlo se 1h27 l'ha fatto un anno fa adesso come minimo sarà arrivato ad 1h17...se tu stai tra i nostri due tempi alla prossima roma ostia mi faccio tirare un po' da te allora :)

@vale a migliorare miglioro, peccato che lo faccia pure lui :)

NonSonoDellaCittadella ha detto...

Ciao Ste
A volte questi personaggi sono persone indiscutibilmente tristi, capaci di pavoneggiarsi, nonostante i 50 anni, nell'umiliare un bambino non ancora arrivato alla pubertà durante una sfida a ping pong in un modesto torneo di un villaggio pugliese... A volte invece questi personaggi racchiudono veramente talento, in grado di far parlare di se e di far "rosicare" come si dice a roma (esclusa la cittadella dove probabilmente si direbbe "cazzittu" o "lu pesciarolu") tutti quelli sprovvisti delle stesse capacità.
Ed io che questo Mario Poretti lo conosco ti posso assicurare che la sua figura slanciata è l'unica risposta alle due domande che tutti quelli che lo conoscono si pongono:
Ma come fa a correre così veloce?
Ma come fa ad avere una ragazza così bona?

stefanoSTRONG ha detto...

per me comunque rimane un "cazzittu" o, al massimo, un "cacò la lavatrice"...
(mi immagino chi non sia della cittadella e legga queste cose, che possa immaginare...)

Anonimo ha detto...

t'aspetto sotto casa, so dove abiti....


mario

stefanoSTRONG ha detto...

era ora :)

theyogi ha detto...

si scherza, eh stè... ;D

stefanoSTRONG ha detto...

lo stai dicendo al re delle cazzate! :DDDDD

e comunque un po' mi dispiace he non sia vero :DDDD

tenero74 ha detto...

Stefano trascorrerà un capodanno tranquillo…una festicciola in famiglia…senza troppe pretese…ovvio…è un uomo spostato ed ha dei bambini…attenderà serenamente l’arrivo del 2011…troppo serenamente…d’altro canto è un uomo ordinario!!! Mario Poretti no…lui no…lui sa sorprendere!!! Farà una sorpresina alla sua donna. Per l’occasione le ha regalato un abito di Gucci ed una parure di Tiffany composta da orecchini, girocollo e braccialetto. La passerà a prendere con la sua Lamborghini nel primo pomeriggio, dicendole che andranno a festeggiare a Roma con qualche amico…nulla di speciale…poi parcheggerà la sportivissima italiana sulla pista dell’aeroporto di Ciampino, dove li attende un jet all’uopo noleggiato e pilotato dal suo amico Marco Lant, Tenente Colonnello dell’Aeronautica, Comandante delle Frecce Tricolori…raggiungeranno San Pietroburgo in serata. La filarmonica di Mosca suonerà per loro…diretta da un amico fraterno di Mario…Riccardo Muti…una piccola sorpresa per la sua bella, insomma….e tu Stefano??? Stappati un Berlucchi comprato alla Coop… e non ci pensare!!!

Anonimo ha detto...

caro stefano,
conosciamo aldo, d'altronde...fiore docet, ed ha imparato a portare tutto agli estremi!!!! ma tu non preoccuparti, e ignora il tuo mario poretti,tutti ne abbiamo uno, basta solo ignorarlo o usarlo solo per migliorarsi,ma in silenzio, senza farsi notare!!! Faccio tanti auguri a te ed alla tua fantastica famiglia che cmq sulla Lamborghini non ci starebbe!!! Mary

stefanoSTRONG ha detto...

@Mary
ignorare mario poretti sarebbe un peccato, ci facciamo troppe risate con le sue "presunte" avventure...e comunque la Lamborghini neanche mi piace :)
Tanti auguri anche a voi, ora che siete tornati organizziamo una cena insieme
(e mi aspetto anche un commento di fiore su mario poretti :)))

Paolo Ricci ha detto...

Ciao Stefano,
anche io ho avuto il mio Mario Poretti, quando giocavo a tennis: era un pallettaro schifoso, non riusciva a fare un tiro decente nemmeno sforzandosi. Ebbene, mi faceva così incazzare, con quel suo braccino corto, che era buono solamente a rimettere la palla in campo, che per il nervoso cominciavo a sparacchiare missili dappertutto e commettere un sacco di errori...
Per ben 3 volte, se la memoria non mi tradisce, mi ha eliminato da tornei... e pensare che quando ci allenavamo assieme lo sbracavo lasciandolo a 0!!!

Related Posts with Thumbnails