sabato 15 settembre 2012

Il segreto del mio miglioramento (ovvero: come mi sono allenato negli ultimi due mesi)


Che sia miglirato l'avete notato un po' tutti.
Che poi ne riparliamo dopo Varano Lake, che magari scoppio nella corsa (cosa che mi è abbastanza usuale) e allora altro che miglioramento...però di fatto, sto bene, mi sento bene e nella gara di sabato scorso a Montefiascone sono andato molto bene!
Qualcosa è cambiato negli ultimi due mesi.
Ecco cosa.
  1. Allenamento. Innanzitutto mi sono allenato e bene. Cosa che ad agosto non è cosa comune. Cambio di gestione del tempo libero. Quasi sempre allenamento combinato nuoto/corsa. E non più i combinati bici/corsa massacranti che facevo spesso e mi servivano soprattutto a distruggermi le gambe. Quindi o lungo in bici e corsa breve o pedalata leggera e corsa lunga.
  2. Famiglia. Ho lasciato la domenica per la famiglia, sacrificando un po' di più il tempo durante la settimana. E' che la domenica quando si sta tutti a casa mi scoccia parecchia prendere la bici per stare fuori 4-5 ore. Lo so, per l'allenamento dell'Ironman del prossimo anno dovrò fare qualche sacrificio anche sotto questo aspetto (ma potrei sempre usare il sabato...). Prendermi la domenica per la famiglia mi ha regalato anche il tanto decantato "giorno di riposo", che prima facevo solo se capitava forzatamente.
  3. Alimentazione. Ecco la scoperta dell'acqua calda. Adesso mangio. Prima facevo delle colazioni super abbondanti, mangiavo sì e no un tramezzino a metà giornata e poi giù con l'allenamento in pausa pranzo. Ero sempre stanco ed affaticato. Adesso, lasciando le colazioni super abbondanti, faccio comunque un bel pasto prima degli allenamenti e mi sembra sempre di avere 1000 energie. Forse avrò preso un chilo in più, ma sicuramente non ne risento. Ah, e tutto questo senza alcun tipo di integratori, aminoacidi, diete bilanciate e bombe varie.  
...poi, come già detto, ne riparliamo dopo il 23 settembre...
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails