VOTA ADESSO!

lunedì 28 gennaio 2013

Di assetti sulle bici da crono, guanti da pescatore e bombe fritte

 
Le premesse non erano delle migliori.
Si preannuncia la giornata più fredda dell'anno, perlomeno qui a Roma (sì vabbè, che è l'estate di voi che abitate lassù...)!
Poi però le bombe fritte preparate la sera prima da Alessia per i pedalatori offrono un motivo in più per biciclettare.
Oggi si esce con la bici da crono.
Visto che tutti mi dicono che sto un po' troppo lungo, ho avanzato e leggermente alzato la sella...
Alle 9 io e Lucaone partiamo da Tivoli, direzione Marcellina.
Fa freddino ma si può fare.
Io sfoggio due maglie intime, maglia da bici a maniche lunghe, giubotto antivento e svariati cerotti riscaldanti, Luca dei bellissimi guanti da pesca!
A metà strada ci incontriamo con Piastrella e Claudio e torniamo indietro verso la Tiburtina, Vicovaro e Sambuci.
Lì, tra lo stupore della piazzetta, affascinata dalle due bici da crono, ci fermiamo per un caffè e per le bombe...
Senza freddarci troppo riscendiamo sulla via Empolitana, piattone con 37kmh (...) di media e Piastrella mi dice che come posizione sto benissimo!
Ammazza, che botta di autostima...
Scendiamo di nuovo verso Guidonia, incrociando i carri di carbnevale che stanno salendo a Tivoli per la "sfilata" del pomeriggio.
Salutiamo Claudio e Piastrella (che si è limitato alle nostre andature provare il nuovo assetto, altrimenti col cazzo che lo tenevo...) e risaliamo da Marcellina con Lucaone per tornare a Tivoli.
Giro completo di 110km a 27 di media.
Ora ci aspetta un'oretta di corsa lenta.
L'andatura, appunto, è lenta, ma le gambe girano bene e non c'è alcuna sensazione di pesantezza.
Insomma una giornata splendida, ottima compagnia e tanta voglia di ripetere i lunghi isieme, soprattutto anche con gli altri amici che per motivi vari ieri non sono potuti venire...
Ma si avvicina la primavera...avoja a pedalà insieme!
 

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails