mercoledì 27 novembre 2013

Il massimo esperto di spargimento di sale sulle rotaie.

Dopo mesi torno a scrivere sui miei amici capotreni.
Gli allenamenti in piscina alle 7 di mattina mi hanno portato necessariamente ad utilizzare più l'auto e meno il treno, ma qualche aneddoto ogni tanto riesco ancora ad acchiapparlo...
Vengo da un paio di giorni che per un motivo o per l'altro ho dormito poco e mi porto dietro parecchio sonno arretrato.
Aspetto come una manna questo martedì per farmi una bella dormita sul treno.
Entro con la bici nel vagone del trasporto velocipedi, faccio per agganciarla e...
...manca il gancio, anzi, mancano tutti i ganci!
Addio dormita, mi appoggio alla meno peggio su un tavolino, reggendo la bici a mano.
Passa il capotreno e gli dico sorridendo "m'avete portato via i ganci delle bici!"
Non dice niente, esce dal vagone ma rientra subito dopo e puntualizza
"Non li abbiamo tolti noi i ganci, è stato qualcuno che non si è fatto gli affari suoi"
"Certo, avevo fatto una battuta..."
Appurato che non stessi polemizzando ma scherzando, il capotreno comincia a fare la cosa che odio di più la mattina sul treno.
Chiacchierare.
Sta mezzora (MEZZORA!) a parlarmi del sale da spargere sulle rotaie.
Che bisogna comprarlo ad Agosto perchè ormai è tardi e non si trova più.
Che per le gelate notturne bisogna metterlo già dalla mattina prima.
Che una volta che ha ghiacciato non serve più a nulla.
E decine di altri piccole informazioni che mi hanno reso nel frattempo uno dei massimi esperti italiani di spargimento di sale sulle rotaie.
E non posso manco di' un cazzo, perchè stavolta, purtroppo, me la so' cercata da solo!


Related Posts with Thumbnails