lunedì 12 maggio 2014

Gente che si incontra in piscina [l'ottico]

 
Mentre nuoto in corsia, da solo, vedo arrivare il tizio.
Sessantina d'anni, fisico da  macellaio macellaro di borgata ma, soprattutto, occhiali da vista sul naso ed occhialetti da nuoto sulla fronte.
Ti prego non entrare da me!
E invece eccolo lì... in perfetto stile "a bomba" si tuffa con tutti i trecento occhiali...
Quando riemerge naturalmente non ne ha neanche uno.
Ha una velocità che mentre faccio gambe con la tavoletta lo doppi 4 volte in 25 metri.
Dopo una vasca si ferma mezzora e si rimette gli occhiali da vista.
A questo punto rimane inscuriosito dalle cose che sto per infilarmi nelle mani...
Cosa sono quelle?
Palette.
E a che servono?
Per il potenziamento.
E prima di rispondere ad altre domande interessantissime mi butto sott'acqua e riparto.
La cosa bella però, è che il tizio ha perlomeno una buona educazione natatoria, non intralcia mai la mia nuotata, parte solo dopo che ho fatto la virata e, soprattutto, funziona come detterente per tutti gli altri che arrivano in vasca, lo vedono, ed evitano di entrare nella nostra corsia.
Insomma, ennesima dimostrazione che non tutti i mali vengono per nuocere!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails