lunedì 16 febbraio 2015

Correre con la febbre



Ok, questo non prendetelo proprio come un consiglio...
Di solito quando gira la febbre, a casa sono il primo ad ammalarmi.
Questa volta, sono dieci giorni che ho mia moglie e i bambini con la febbre ed io stranamente resisto immune.
Venerdì però, i primi segni di cedimento.
Avete presente quando ancora non avete la febbre, ma cominciate ad avvertire un po' di vertigini e le ossa che fanno male?
Ecco.
Però in programma c'era un allenamento piuttosto impegnativo - 3x7000 per i curiosi - quindi, forse, sarebbe stato meglio aspettare di essere al meglio per affrontarlo.
Sì, sto cazzo.
E se poi poi mi prende la febbre alta e devo stare parecchi giorni a letto quando lo recupero l'allenamento?
Infilo le scarpe e via.
Naturalmente, dopo il primo 7000 sono morto.
A pezzi, dolorante e vaneggiante.
Finito l'allenamento sono un fuoco bollente e la testa mi scoppia.
Gia penso di scrivere sul blog di quanto sono stato coglione, anche se intanto mi sono tolto dai coglioni l'allenamento.
La notte, invece, a letto faccio una sudata che inzuppo tutte le lenzuola e la mattina dopo, fresco e nuovo ed in splendida forma.
La morale di questa storia?
Boh, non c'ho capito un cazzo, magari spiegatela voi a me...

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails