lunedì 23 gennaio 2017

Il Team Panda al Trofeo Lazio Nuoto Uisp



Mai fatte gare prima, direi che a 39 anni si può anche cominciare.
Tanto più che le organizza la piscina dove io e i ragazzi del Team Panda ci alleniamo.
Che poi 39 anni... avevo scordato che come millesimo di nascita sono passato negli M40... quindi adesso sono il pischello della categoria!
Assoldati del Team Panda per la mattinata di gare ci sono anche LG, Manzik e Silvia, oltre a Persichello e Shorty che vengono a tifarci.
Bello anche conoscere gli altri ragazzi della SS Lazio Nuoto Tivoli, con i quali condividiamo la squadra per queste gare.
COmincia subito Silvia con i 100 dorso.
Bello! - ci dice - ma c'è la sensazione di non aver dato tutto.
Temo in effetti che per noi abituati a considerare il nuoto come "prima frazione", ci sia inconsapevolmente sempre un istinto a non dare il 100%.
100 stile, ricomincia Silvia che ha finito il programma, in attesa della staffetta finale.
Comincia Manzik.
Iscritto con un tempo altissimo, fa lo spaccone in una batteria più lenta dei suoi standard, chiudendo in 1'18".
Io e LG non sentiamo la chiamata e ci ficcano in una batteria con tempi molto migliori dei nostri.
Ecco, ora facciamo la figura di merda, pensiamo.
Ci sbattono naturalmente uno in prima ed uno in ottava corsia.
Parto lento, molto lento e vado sempre in progressione.
Nell'ultimo 25 vedo qualcuno che cede mentre io inserisco anche le gambe.
Tocco il muro che altri tre devono ancora arrivare.
Fico!
1'14"33 io e 1'14"57 LG.
Contentissimi.
50 stile per Manzik.
Di nuovo, la sua presenza nella batteria più lenta gli permette di nascondere nell'ordine:
- una slittata sul blocchetto di partenza
- una virata che più che una virata sembra il trucco della pallina sotto le tre campanelle (ora la vedi ora non la vedi)
Nei 100 misti io e LG ci diamo la rivincita.
Passo i 25 a delfino molto avanti  staccando gli altri... poi però
- a dorso mi perdo nella virata
-a rana mi accontento di galleggiare
Risultato: LG mi recupera e si riprende la vittoria di qualche decimo.
1-1.
Io però sono nella categoria vecchietti e udite udite il mio 1'29" mi consente di prendere addirittura il terzo posto.
Quasi quasi abbandono il triathlon per il nuoto.
La staffetta finale 4x50  è più che altro una festa.
Comincia Silvia col dorso, Luca con rana e poi ci sono io col delfino.
Temevo questi 50 delfino.
40mt li reggo discretamente ma gli ultimi 10 sono sempre un'agonia.
Per fortuna quei 10mt li guadagno col tuffo così, riesco a completare degnamente la mia frazione.
resta giusto il tempo per incitare lo stile di Fabio.
Insomma, abbiamo un sorriso stampati in faccia per tutta la mattinata.
E' vero, c'è quella sensazioni che quando tocchi il muro il primo pensiero è di scappare fuori e correre verso la bici, ma visto che non ci aspetta nessuna bici...
...un'oretta di corsa facile tutti insieme non te la fai per defaticare?

Naturalmente dopo le meritatissime CIAMBELLE FRITTE...

QUI LE CLASSIFICHE COMPLETE


Posta un commento
Related Posts with Thumbnails