lunedì 4 settembre 2017

C'è un momento per divertirsi ed un momento per faticare


Lo sapete come la penso.
Nel fare sport - e non essere professionisti - la cosa fondamentale è divertirsi.
Magari fare anche una prestazione non esaltante, ma se non ci divertiamo, o se diventa un ulteriore stress, non vale la pena farlo.
Ecco, non è sempre così.
Non gli ultimi due mesi della preparazione di un IronMan.
Bello tutto, belli gli allenamenti in compagnia, belle le uscite in bici per godersi il panorama, belle le corsette giusto per chiacchierare...
...ma nelle ultime settimane no, non c'è niente di divertente.
C'è solo da faticare a testa basta.
Pedalate senza fine, soprattutto da soli per allenarsi senza scia, lunghi di corsa dove non sai più in che direzione andare perché dopo due ore hai finito tutte le strade che conosci.
E poi si ricomincia, una settimana dopo l'altra.
Mi si dice...
"Strong, però io queste ultime settimane, sto a scapoccià, non mi diverto più"















Stai preparando un IronMan e sei nella fase di massimo carico, non è questo il momento di divertirsi.
Pazienta ancora un po'.
Poi potrai riposarti e divertirti quanto vuoi.

 
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails