lunedì 30 dicembre 2019

Ok, vorrei provare Zwift, ma quali rulli devo comprare?

Guida semi-seria a Zwift scritta da Walter "Pescecane" Cassese & Stefano La Cara "Strong"

scritto in collaborazione con Walter "Pescecane" Cassese

Se con il primo articolo su Zwift vi siete incuriositi ed avete scaricato il programma, ora non vi resta che scegliere il rullo (o cicloergometro o ciclomulino, che dirlo fa più figo)
Oppure, se avete già un i rulli, magari è il momento buono per cambiarli.
E sticazzi se il black friday è passato.
I rulli che possiamo avere a nostra disposizione sono diversi e per tutte le tasche, ma le differenze sostanziali, specialmente se si usano software interattivi tipo Zwift (e se state qui direi che è il vostro interesse) sono tre:
Rulli Classici (170€-400€) : sono i classici rulli che si utilizzano senza staccare la ruota posteriore. Per coloro che hanno voglia di allenarsi indoor in maniera pratica , senza stress tecnologico e con una spesa minima iniziale. Grazie al sistema Fast Fixing agendo su una pratica leva è possibile agganciare e sganciare la bicicletta con una sola operazione. Basta posizionare la bici e l’unità di resistenza viene a contatto con la ruota automaticamente. Anche con questi rulli è possibile utilizzare le app interattive rendendo l’allenamento meno noioso, infatti basta posizionare sulla ruota posteriore il sensore di velocità e sulla pedivella quello di cadenza e connettere tutto tramite ANT+. Ovviamente in questo caso la resistenza sulla pedalata quando si è in salita non sarà gestita dall’applicazione ma dovrete voi aumentare o diminuire il contatto del rullo con la ruota tramite apposita manovella.
Rulli Smart (400€-700€): sono rulli di fascia media, solitamente con trazione diretta, quindi sganciando la ruota posteriore ed avendo dunque una maggiore fluidità della pedalata ed elevato realismo. Tramite ANT+ o Bluetooth comunicano in "una sola direzione" velocità e cadenza e potenza (reale o stimata). In una sola direzione significa che avrete i dati in produzione, ma non in ricezione. In poche parole, usandolo con Zwift, potrete comunicare i vostri dati che saranno interpretati da Zwift in realazione al tipo di strada ed altimetria che starete percorrendo nel gioco. Ancora più praticamente... potreste scalare l'Alpe de Zwift standovende tranquillamente 100watt di potenza e 110 battiti. Naturalmente, elaborati da programma, su una pendenza del 18% producendo quella potenza, andrete alla velocità di una lumaca. Di conseguenza, per allenarsi, gareggiare e divertirsi su Zwift sono più che sufficienti ad espletare ogni funzione. 
Rulli Interattivi(700€-divorzio): lo dice la parola stessa, sono rulli molto efficienti completamente interattivi , in grado di replicare le variazioni della strada e/o della potenza dell’allenamento, che comunicano e via ANT+ o Bluetooth con l’applicazione, ricevendo anche i dati dallo stesso software. Quindi, se state scalando una salita del 10%, i rulli si "induriranno" replicando la resistenza del 10% (funzioni che naturalmente possono essere disattivate). Addirittura alcuni modelli tipo il Tacx Neo smart simula anche in fondo stradale (pavè, sterrato, ghiaccio) rendendo la pedalata ancora più reale. Anche questi tipi di rulli sono a trasmissione diretta, cioè il rullo si posiziona al posto della ruota posteriore della bici e la catena va a lavorare sul pacco pignoni che si trova sul rullo stesso. La sensazione della pedalata è veramente realistica e alcuni modelli possono simulare pendenze fino al 25% e le discese.  Il difetto? Beh…c’è da sganciare un po' di soldini.
Rollers: Se poi siete dei super eroi (noi nemmeno ci proviamo) potete utilizzare quelli liberi in cui  la bici non è fissata al telaio, ma si pedala direttamente sopra dei veri e propri tubi rullanti come se vi trovaste su strada.

Ora a voi la scelta che deve tener conto essenzialmente di quattro aspetti:
  1. il budget a disposizione (figlio di papà o barbone)
  2. quanto pensate di utilizzarlo
  3. come pensate di utilizzarlo
  4. tra quanto volete divorziare (strettamente legato al punto 1)

Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails