sabato 4 luglio 2009

Tour de France 2009: premesse, promesse ed appunti sparsi.

Al Tour de France manca un padrone. Forse. Contador è il più accreditato, e sta seguendo lo sgradevole vizio degli ultimi vincitori di incentrare la sua stagione solo su questo obiettivo. Ma quest’anno avrà avversari migliori rispetto a due anni fa. Armstrong è in crescita, prima dice che si accontenta del quinto posto, dopo dice che mira al podio, vedremo dove si fermerà. Schleck mi sembra sempre sulla rampa di lancio ma non parte mai, potrebbe essere l’anno buono oppure ancora un anno da promessa. Credo più nella seconda ipotesi. Sastre avrebbe i numeri per bissare il successo del 2008, se non steccasse qualche tappa. Ma Sastre steccherà qualche tappa. Leipheimer si accontenterà di quello che verrà. Evans non reggerà in salita e poi è troppo jellato. Però mi è simpatico ed ha comunque le sue carte da giocare. Menchov ha dimostrato di essere su livelli ad altissimi. E si confermerà. Pellizzotti e Nibali sono le nostre speranze. Poco più che speranze, ma alle quali ci aggrappiamo. Il primo, soprattutto, può darci belle soddisfazioni. I miei favoriti:1) Contador 2) Menchov 3) Armstrong.
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails