mercoledì 4 maggio 2011

Elogio del caffè

ascolto consigliato: "coffee & Tv" Blur

Ho cominciato a prendere il caffè a 22 anni.
Per la precisione, quando sono partito militare, per sostenere più facilmente qualche turno notturno o qualche lezione non propriamente interessante.
Una delle cose che ricordo con maggior piacere di quei primi caffè era l'incredibile carica ed euforia che mi davano.
Ok, ho scoperto l'acqua calda, è nota la capacità eccitante della caffeina, però mi trasmetteva una "voglia di fare" sorprendente, che mi portò addiruttura a comporre un breve sonetto (segretamente custodito perchè si sa, in ambiente militare comporre versi è un po' come se ti piacesse fare il fioraio...)!
Con il tempo ho imparato ad apprezzarlo al meglio, grazie soprattutto agli anni trascorsi in Campania, trovando i maestri del caffè con 3C (ma anche 5C...) e 5M...
Sono arrivo a prendere abitualmente 4 caffè al giorno (3 la mattina ed 1 il pomeriggio).
Non credo che siano troppi (lasciamo perdere chi dice di prenderne 10...), però ultimamente non sentivo più quell'euforia di una volta.
Ultimamente ho deciso di diminure il numero, uno la mattina ed uno il pomeriggio.
Non per altro che per variare, alternando anche latte (di soia) e spremute d'arancia.
Con minore assuefazione alla caffeina, però, è tornato anche quel senso di eccitazione di una volta, come in questo momento, ed è proprio il motivo per cui ho scritto questo articolo. 
E voi, che esperienza avete con il caffè?

"Nero, come il buio di una notte senza luna"
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails