venerdì 14 ottobre 2011

Gente che si incontra in pista [il velocista]



I corridori da strada sono sostanzialmente animali isolati. Certo, spesso li può vedere allenarsi in gruppo, o anche a coppia, ma comunque sono in grado di uscire di casa alle 6 di mattina (o alle 9 di sera) per andarsi a fare 20km di fondo...
I velocisti invece si muovono esclusivamente in branco! Li trovi che si aggirano a gruppo compatto tra le corsie 3 e 4 della pista (rigorosamente in senso orario) come uno stormo di rondini: se uno si ferma si fermano tutti, se uno torna indietro tutti lo seguono!
E' probabilmente l'unico atleta che ha tempi di recupero / allenamento in rapporto 20 a 1. Stanno sempre fermi a chiacchierare e scherzare per poi provare qualche sprint.
Prerogativa fondamentale è il torso nudo (anche in autunno), per ostentare la scopitissima muscolatura che curano maniacalmente in palestra.
Quando provano uno sprint tutti insieme, gli ultimi manifestano sempre un'aria distaccata, come a dire "non è che sto frozando al 100%, mi sto ancora riscaldando..."
...e tutti, dai primi agli ultimi, in curva non aprono mai abbastanza le braccia...
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails