lunedì 15 ottobre 2012

La Corsa delle 3 Ville a Tivoli

 
 
 

E' da marzo che non faccio una gara dove non si deve nè pedalare nè correre.
Per fare questa podistica di 10k ho rinunciato anche alla GranFondo di Roma.
Ma la organizzava la Tivoli Marathon, la mia squadra, e dopo aver rinunciato alle prime due edizioni avevo proprio voglia di correre "in casa".
Tra l'altro c'è anche la bella sensazione di dove andare a gareggiare senza portarti dietro muta, bici, occhialini, casco, ferro da stiro e aspirapolvere...
Che poi il casco e la bici me li sono portati lo stesso, visto che sono andato e tornato in bici.
La compagnia di oggi è di Marcobertistrong e Roberto "Sceriffo", al suo esordio.
Alle 9,30 si parte da Tivoli, l'arrivo è previsto a Villa Adriana, passando per Villa Gregoriana (da fuori) e Villa d'Este (da dentro).
Di 10km almeno 3-4 saranno di discesa ripida e l'ultimo di sterrato in salita, una corsa un po' anomala ma affascinante.
E' la prima volta che faccio una gara senza guardare il cronometro ma solo per divertirmi.
Ed infatti i primi chilometri volano senza forzare.
Al quarto km c'è Alessia che sta lavorando alla viabilità.
Sta in divisa con le macchine dietro che scaplitano, quale occasione migliore per farmarsi e darle un bacio?
Poco dopo si entriamo a Villa d'Este tra gli "ooooooooh" meravigliati di chi non c'è mai stato.
Correre qui dentro è un privilegio che solo questa gara offre.
Uno spettacolo!
Sto tutta la gara con la prima donna (in realtà è la seconda, ma la prima è una allieva e non è inserita nella classifica).
Discesa a cannone per 3 km fino a Villa Adriana.
Lì si entra nella villa dell'imperatore, la strada si fa ripida (in salita, stavolta) e sterrata.
Mi rimane qualche forza per superare qualcuno e fare lo sprint finale.
38'36".
Il tempo per me sarebbe da urlo, ma la distanza è di 9,600km di cui 3 in discesa.
Comunque una bella prestazione.
Aspetto sulla linea Marco e gli strillo di fare lo sprint.
41' e spicci per lui.
Appena arriva, prima decidiamo di aspettare lo Sceriffo, poi però subiamo il richiamo del pane e mortadella.
43' per lui, ottimo esordio e la voglia di rigareggiare subito.
All'arrivo c'è il polemico di turno che si lamenta del percorso non preciso ai 10km e che non ci può mai regolare su come si è andati, eccheccazzo!
Manco fosse stato in pista....perchè se facevi il PB sui 10km precisi ma 3 tutti in discesa dicevi che avevi fatto il tempone? Mah...
Mentre mastichiamo ancora la mortazza andiamo a vedere le classifiche, per qualche secondo non prendo un premio di categoria.
...ma per un bacio di mia moglie avrei rinunciato ad una confezione di prosciutti per un anno!

(si avvicina il mio compleanno, vediamo se dopo 'sta sviolinata ci scappa un'altra bicicletta...)





Posta un commento
Related Posts with Thumbnails