lunedì 4 marzo 2013

La mia Roma Ostia 2013 in 5 tappe


I presupposti per fare una gran gara c'erano tutti.
Buono stato di forma.
Scarico pre gara ottimale.
La compagnia giusta con cui correre insieme.
Purtroppo però a volte esistono dei piccoli inconveniente.

Appuntamento pre gara con tutti gli amici di Zona Cambio, Giorgio e Sara (con un loro amico), Lucaone, Antonello, Diegopapy, Giulano &Claudiano, StefanoB. ed in grigilia ritrovo anche Marco il Cobra.
L'andatura prevista è 4'10".
Dopo il 14°km chi ne ha aumenta.

A parte il primo chilometro, in cui tra gente e gentaccia si perde qualche secondo, ci mettiamo sull'andatura prevista con tranquillità.
Manteniamo quel ritmo anche in salita, consapevoli che la seconda parte di gara sarà anche più veloce.
Passaggio al 10° in 41'40".
Scolliniamo bene la salita del camping quando...
Arrivano le fitte allo stomaco...
Provo un altro chilometro ma devo fermarmi.
Saluto gli altri e comincia la mia agonia.
Da quel momento, 5 soste in 3 chilometri.
Nell'ordine:
1) fratta
2) cespuglio pieno di rovi graffianti
3) canale di scolo
4) in mezzo a due cassoni dell'immondizia
5) finalmente, in un bagno chimico, e a questo punto mi compro la Gazzetta dello Sport e mi fermo un quarto d'ora (...)
Per la prima volta ho pensato di ritirarmi.
Dal momento che stavo al 15°, ho pensato che avrei fatto comunque prima ad arrivare all'arrivo anche rallentando piuttosto che aspettare qualche auto dell'organizzazione.
E così ho fatto, ritornando a spingere leggermente in progressione, fino al penultimo chilometro, quando ho dovuto di nuovo rallentare per evitare di fermarmi ancora.
Insomma, con 5 soste, spezzando continuamente il ritmo e rallentando di nuovo alla fine, è uscito 1h33'40" (con il Garmin che mi segna "tempo in movimento" in 1h29'22")
Classifiche e cazzi vari non li ho neanche visti stavolta...
Oggi avrei potuto fare un gran tempo, ma i giorni per fare le imprese saranno altri, quest'anno.
Per adesso, mi sto solo avvicinando a quei giorni...

 
 

10 commenti:

Marco Berti ha detto...

TRA TE, LO SCERIFFO, IL MOVIERE ED IO POSSIAMO DIRE CHE SIA STATA UNA ROMA-OSTIA DI "MERDA"??
AHAHAHA SE C'ERA LA CATEGORIA A SQUADRE AVREMMO VINTO!!!
COMUNQUE CI SIAMO DIVERTITI, GIORNATA FANTASTICA!!!!

Virilonemagro ha detto...

Bisogna cagare bene prima di uscire di casa!!
Comunque complimenti per la prestazione, tenuto conto che è stata appesantita dalle cagate

Loredana Coda ha detto...

sono qui solo per leggere i commenti :-)
e i presupposti per morire dal ridere ci sono tutti
dai Ste ti rifarai....
:-)

Anonimo ha detto...

Soste dovute a tensione, freddo o perche' hai chiesto " Troppo " al fisico ?
Mi incuriosisce la cosa perche' leggo molto spesso di questo incoveniente , a me non e' mai successo , sara' che ascolto Virilonemagro :-) oppure vado piano :-)
Ciao
Beppe

Marco ha detto...

chissà che scia che lasciavi.......

orlando ҉ magic ha detto...

che peccato!
ovvio che ti rifarai, complimenti per le soste velocissime...hai allenato una cosa non da poco in vista del giorno più lungo dell'anno!
mi raccomando, quella corta in bici si fa al volo!

Master Runners ha detto...

troppe bombe... :P

TurcoCheCorre ha detto...

La sosta 2 l'ho fatta anch'io alla maratona di Venezia... ciao socio!

edoardo.gasparotto ha detto...

Vai Stefano.....la prossima volta niente PIT STOP...e dritto alla meta.Ne sonocerto !
Bon courage,...un abbraccio

Edoardo

Anonimo ha detto...

Grazie per la considerazione...

Stefano.

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails