lunedì 8 settembre 2014

Triathlon Sprint Montefiascone 2014: la grande magnàta


Zona Cambio ha anche un gazebo!
Grazie al bel pensiero di Lollo adesso abbiamo il nostro spazio dove cambiarci, appoggiare gli zaini ed avere un punto di ritrovo.
Da lì andiamo in gruppo verso la partenza.
Come sempre, qui a Montefiascone, si nuota senza muta.
In acqua prendo un discreto ritmo ma mi sembra di aver cannato completamente  la direzione.
Quando alzo la testa però mi ritrovo proprio davanti la prima boa... tanto male non deve essere andata allora.
Il secondo tratto tra le due boe lo faccio sempre in scia, ma il tizio davanti a me all'ultima boa allunga e perdo qualche metro.
Esco dalla zona cambio, come ultimamente mi capita, a "bagnomaria" tra due gruppi e mi ritrovo a pedalare da solo.
Per i primi 5km faccio un forcing senza pausa per cercare di riportarmi sul gruppo davanti, che si avvicina sempre di più ma non abbastanza per colmare il gap.
All'inizio della salita (da fare due volte) mi recupera invece  il gruppo dietro.
Inizialmente pago un po' lo sforzo fatto da solo e sento i muscoli bruciare, ma tengo duro e scollino con gli altri.
Di nuovo sul piano, grazie anche all'aiuto di un ragazzo dell'Arezzo Triathlon (mi pare), ci riportiamo finalmente sul gruppo davanti.
In salita questa volta sono abbastanza riposato e faccio un nuovo forcing che mi permette di attaccare la discesa con qualche metro di vantaggio sugli altri.
In discesa mi raggiunge e passa Zanetti ed insieme proviamo a guadagnare qualche metro sull'entrata in T2..... che gli adetti però non ci segnalano!
Andiamo tutti e due lunghi, il gruppetto rientra e perdiamo quei (comunque) pochi secondo che avevamo guadagnato.
Indosso le nuove scarpe personalizzate "DAJE PANDA" e comincio a correre un po' troppo allegro.


Supero qualcuno ma mi rendo conto che in questo momento della preparazione non riesco a tenere quei ritmi ed imposto l'andatura più lenta.
Negli ultimi 2km non avendo nessuno davanti e nessuno dietro, vado regolare fino all'arrivo.
1h13', 44° assoluto e 6° di categoria in una gara con tanti atleti di buon livello.
QUI la classifica completa.

Nonostante Zona Cambio ha Lucaone secondo di categoria e Sara "Saetta" prima di categoria, non andiamo a ritirare i premi.
Mi dispiace per l'organizzazione, che ha messo su una bella gara, ma l'alternativa era questa...














Posta un commento
Related Posts with Thumbnails