venerdì 25 marzo 2016

Fabio Vedana intervistato da STEFANOLACARASTRONG


 
Fabio Vedana è uno dei coach per eccellenza del triathlon italiano.
Nonostante la sua carriera sia costellata di incarichi prestigiosi  e della preparazione di atleti di altissimo livello, si è reso immediatamente disponibile con molta simpatia ed ironia  a rispondere alle solite domande idiote non convenzionali di STEFANOLACARASTRONG.
Ne ha anche approfittato per bacchettarmi sulla caricatura non abbastanza somigliante, ma tra le tante cose che mi riescono in modo mediocre, ahimè, c'è anche il disegno.
Questa è l'intervista, tra una risposta goliardica e qualche frecciatina celata, mettetevi comodi e fatevi quattro risate...
 
  1. Come hai iniziato a fare il coach e perchè?
Ero una vera pippa come triathleta (parliamo della fine degli anni 80) e quindi l’unico modo per restare in questo ambiente, era fare il coach.
  1. Che differenza c’è tra allenare dei ragazzi e degli adulti (che pensano di essere ragazzi)?
Gli adulti, sono molto, ma molto più professionali, ma non professionisti. I ragazzi hanno bisogno di stimoli e modelli di vita.
  1. Mito sportivo?
Forrest Gump
  1. Chi è il triathleta più brutto del circuito?
I triathleti sono per definizione divina, sempre strafighi!
  1. E la triathleta più figa?
Amo tutte le triathlete, soprattutto se mi guardano.
  1. Un consiglio a chi vuole iniziare con il triathlon?
Lasciare perdere e iniziare a giocare a Bridge.
  1. Quando ti deciderai a fare anche tu un Ironman?
Mai, l’ironman è solo per super eroi e io non amo i fumetti!
  1. Sesso il giorno prima di una gara importante? (Parlo degli atleti che alleni, non del coach...)
Sempre, soprattutto per le triathlete, ma anche per i maschietti, cosi finalmente lo fanno!
  1. Qual è l’aneddoto più divertente che ti è successo da allenatore?
Dover spaccare la legna durante uno stage in altura, per dormire al caldo
  1. Film e disco preferiti?
Tutti le opere di Lars Von Trier. Unforgettable Fire, U2
  1. La scusa più utilizzata che ti è stata detta per non allenarsi?
Avevo Judo…
  1. Quale nazionale ti piacerebbe allenare?
Senza esitazione, la nazionale degli Italian Greyhound
  1. Qual è la domanda che non vorresti che ti facessero mai?
Cosa scegli tra Olimpico e Ironman
  1. Ok, rispondi a quella domanda…
Il Bridge!
  1. Chi è l’atleta più “diligente” che hai allenato?
Quello più lento!
  1. La gente che fa triathlon lo fa soprattutto perchè non c'ha un cazzo di meglio da fare?
Lo fa perché cosi può essere sempre fashion, sia in gara che nel fuori gara
  1. Watt, lattato, swolf, bpm… è tutto necessario ad un Age Group?
AlL’age group triathleta serve riposare bene e tanto.
  1. Ci “regali”  un allenamento in bici divertente per tutti che ti piace particolarmente?
6h facili, con nella parte centrale 60’ full gas.
  1. Cosa manca all’Italia per avere un campione assoluto nel triathlon?
Il campione.
  1. Chi è il tuo collega che stimi di più?
Non ho colleghi.
  1. Cosa pensi realmente quando fai i complimenti a chi nuota 100mt in tre minuti e mezzo?
Potrà andare in spiaggia in sicurezza.
  1. Come si “scarica” un atleta che non vuoi più allenare?
Decuplicando la quota.
  1. Dopo che lo dici a tutti in TV dillo anche a me… Cosa non vedi l’ora di vedermi fare?
Una gara di Ultracycling
  1. Qual è il miglior blog di triathlon che comincia per STE e finisce per ONG?
Perché esistono altri blog del triathlon!
  1. Un saluto ai lettori del sito?
    Vi abbraccio tutti senza distinzioni…


 
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails