lunedì 8 ottobre 2018

Come alimentare il nascisismo dei triathleti


Il triathleta, quello con l'acca soprattutto, vive soprattutto per apparire.
Lo sapete benissimo, bello lo spirito sportivo, belle le motivazione, ma se non c'hai una bici figa non vale la pena più niente.
E' opportuno allora puntualizzare alcuni elementi fondamentali imprescindibili  dello stile che ogni triathleta dovrebbe avere.
Sempre e in qualsiasi situazione.
Perché se sei un triathleta, o meglio ancora un IronMan, è opportuno che tutto il mondo lo sappia.
E questi sono i miei consigli su come far risaltare al meglio la vostra triathlonaggine!

Quando parlate con persone che non sanno nulla del triathlon, non lasciateli parlare di altri argomenti, ma monopolizzate la scena con i vostri racconti delle gare.

Dimostrate che siete 100% addicted! Anche se andate a fare la spessa indossate qualsiasi maglia da finisher. E se quelle degli IronMan sono tutte a lavare, va bene anche quella del triathlon sprinto promozionale in culo alla luna con 5 iscritti.

Quando inviti la gente a cena obbligali ad assaggiare tutte le tue schifezze che prendi abitualmente. Prepara una cena a base di frutta secca, latte di soia, petto di pollo scondito e proteine in polvere.

Ogni volta che state correndo per strada e passate davanti ad una vetrina riflettente, non mancate di osservarvi attentamente per vedere se la vostra postura di corsa fa un bell'effetto vista da fuori.

Riguardate i vostri ultimi 10 post di facebook o instagram. Se non sono inerenti il triathlon rimediate immediatamente postando la prima cosa sportiva che vi capita sottomano (va bene anche il paio di scarpe che indossate - sicuramente le vostre ex scarpe da running ormai consumate - o il garmin che avete al polso).

Fate finta di iscrivervi ad una gara attraverso una raccolta fondi per beneficenza. Due piccioni con una fava: la gente penserà che fate sport per nobili valori (niente di più errato) ed avrete rimediato un'iscrizione gratis.

Siate anche generosi. Dispensate consigli a chiunque stia facendo sport anche solo per benessere. Se al parco incrociate una sessantenne che corricchia con il cane al seguito, correggetele la frequenza di corsa e l'appoggio di mesopiede.

E soprattutto, continuate a mostrare interesse anche per le cose più inutili e deleterie al triathlon, come ad esempio buttare tempo leggendo blog idioti e frivoli!

1 commento:

IlCorsaro ha detto...

e la cosa più importante: non dimenticate di fare stretching dinamico a piè di letto davanti alla partner prima di ogni rapporto sessuale :))

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails