lunedì 15 ottobre 2018

Il mio Triathlon Sprint Santa Marinella 2018 [a volte si gareggia anche per uno sprint per la 25^ posizione]




Ultima gara della stagione per me.
Di un'ottima stagione.
Non ho gareggiato molto quest'anno ma ogni gara mi ha dato parecchia soddisfazione, ed anche con questa ho chiuso in bellezza.
Soprattutto perché ci siamo dati appuntamento con parecchi ragazzi del Team Panda per chiudere la stagione agonistica e gareggiare insieme a parecchi amici regala sempre sensazioni stupende.



E' il 14 ottobre ma sembra luglio e si nuota senza muta.
Ad occhio le boe mi sembrano più corte di 750mt e decido di forzare da subito senza risparmiarmi.
Farò bene.
550mt di nuoto ed esco dall'acqua in ottima posizione, a ridosso dei primi.



In bici sto in un gruppetto di 5 persone.
Abbiamo il gruppo dei primi a 15" mentre il gruppo dietro di noi è oltre 40".
Provo a forzare per cercare di riportare il nostro gruppo tra i primi, ma dopo un po' restiamo solo in due e la cosa si fa dura.
Vedo arrivare dietro di me il calncellaradesacrofano Rogerio.
Ecco il mio biglietto per la testa della corsa, penso.
Mi aggancio e resto a ruota un giro (di tre totali).

Un'agonia.
Nonostante gli sia in scia mi viene da vomitare per quanto acido lattico mi risale.
Altro che biglietto per la testa.
Devo mollare altrimenti scoppio (in realtà sono già scoppiato).
Mi fermo e aspetto il gruppo successivo.
Passa più di un minuto prima che mi riprendono ma era l'unica soluzione.
Questo gruppo è numerosissimo e l'andatura è confortevole, ma capisco che è finita ogni velleità di un podio di categoria.
Vabbè pazienza, accontentiamoci di onorare la gara con una buona prestazione.



Solita T2 lentissima (anche se non faccio gare sprint sarebbe ora di allenarla un po') e via per il solito percorso molto impegnativo di corsa.
Le gambe stanno bene, sia in salita che in discesa.
La mia andatura è regolare senza cambi di ritmo tra 4'05" e 4'10", dopo tre settimane dall'IronMan di poco e niente allenamento posso accontentarmi.
Poi alla fine quando mancano 200mt vedo uno poco davanti e mi sale improvvisamente la scimmia della volata finale.
Potevo andarmene tranquillamente all'arrivo e invece mi sparo un cazzo di sprint da morire.
Le gambe rispondono come una bomba... ma quello davanti appena si accorge che sto arrivando allunga anche lui.
Facciamo una volata spalla spalla infinita.
Quando penso che non ne ho più invece decido di spingere ancora e riesco a mettergli le spalle davanti sotto l'arrivo.
Niente di che, ma a volte si gareggia anche per uno sprint per la 25^ posizione.
E' il bello del gioco.
Ed abbiamo onorato al meglio questa fantastica stagione.

Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails