lunedì 10 ottobre 2011

Triathlon Sprint Santa Marinella 2011


Giornata ottima per gareggiare.
Fresco e c'è il sole (alla faccia di Diego che prevedeva diluvio).
Non ci fosse il vento sarebbe perfetta.
Ultima gara stagionale di triathlon, ci si rivede nel 2012.
Per l'occasione sfoggio una bellissima cresta (che meriterà un post a parte).
Sbolognamo i bimbi con i nonni e finalmente Alessia può accompagnarmi ad una gara senza impazzire tra passeggini e capricci.
Molti miei amici, per un motivo o per l'altro hanno dato forfait a questa gara e non conosco molta gente. Un rapido saluto con Enrico (conosciuto al 70.3 di Castiglione) ed uno scambio di battute con Fabio "IRONMANzi".
Dopo aver preparato la zona cambio vado a fare qualche bracciata di riscaldamento in acqua. Pensavo più fredda... Un ragazzo alla prima esperienza mi chiede se sia normale che entri un po' d'acqua dalla schiena. "Nuota tranquillo" gli rispondo. Mi viene da sorridere quando le persone chiedono consigli. Di solito il massimo della mia conoscenza si limita a dove spargere la vaselina.
Che, tra l'altro, dopo aver preso in giro chi toccava gli occhialetti con le mani sporche di vaselina, l'ho fatto pure io...vabbè, meglio nuotare con un occhio appannato che con l'acqua che entra (come al 70.3 di Castiglione...).
Partenza in acqua per evitare qualche scoglio di troppo.
A proposito di Castiglione, il vanatggio di nutoare sulle distanze lunghe, è di fare la tua traiettoria senza interferenze. Ieri sono stati 750mt di continua lotta per guadagnare il proprio spazio con cazzottate (prese) e sgambate (date) varie.
Nuoto bene (perlomeno meglio del mio standard) ed esco con parecchia gente dietro, tolgo la muta mettendoci più tempo del solito (era da Pescara che non la indossavo...) e salgo sulla bici. La bici è pronta come non mai. Nuovi occhialetti Livestrong regalati da mia moglie (come si fa a non amare una donna quando ti fa questi regali?), nuove scarpe Gaerne Kona attaccate ai pedali e bici silenziosa appena regolata dal mio amico Francesco (anche qui ci sarà un post a parte per quello che è successo sabato...).
Come sempre nelle gare sprint, in bici comincio a recuperare posizione su posizione. Se nella gare corte non c'è una persona che mi sorpassa in bici, nei 70.3 non ce n'è una che riesco a superare (anzi, mi superano come niente da ogni parte). Su questo dovrò lavorarci un po' il prossimo anno...
Faccio i primi giri con il n° 103 [ho visto solo adesso che si trattava proprio di Enrico] e piano piano recuperiamo sempre più gente. Alla fine del 4° giro abbiamo formato un bel gruppone ed io sono risucito a rimanere anche abbastanza coperto.
Salto giù dalla bici, cappello da panda e via di corsa.
Conosco il percorso e parto lento. Forse non troppo, provo a tenere il ritmo di due davanti a me ma è troppo veloce, sento qualche fitta e mi rimetto sul passo mio. L'andatura è costante ma va bene così, mantengo più o meno la mia posizione.
Se c'è una cosa (l'unica probabilmente) che mi riesce bene nelle gare è la volata finale. Posso soffrire come un cane ma in quei 300mt finali anche Bolt farebbe fatica a tenermi.
Ehi, sto scherzando eh...
Comunque, ai 400mt supero due ragazzi ed allungo. Sento i passi da dietro che provano a tenere il mio ritmo.
Eh no, in volata no.
Faccio uno sprint assurdo, trovando energie non so da dove, passando sotto il traguardo come un matto. Ma i passi dietro non c'erano più...
Arriva Ale e mi chiede come va.
Mi siedo sul marciapiede, ansimo come un asmatico per un minuto. Poi la guardo e sorrido.
"Alla grande!"





Nuoto: 13'46" (84°)
Bici: 29'37" (74°)
Corsa: 20'11" (110°)
Arrivo: 1h03'35" (80° su 203, 7° di categoria S3)

(ATTENZIONE, A FINE GARA E' STATA RUBATA LA MUTA 2XU DI UN ATLETA, SE QUALCUNO AVESSE NOTIZIE IN MERITO, E' PREGATO DI CONTATTARE GIUSEPPE)




Ale a fine gara Ale mi ha detto che ha sentito un corridore dire "ma che testa s'è fatto quello", evitando però di riferirmelo subito per non farmi litigare... Io?!?!? Ma se sono il Ghandi del triathlon!

Sì, l'acqua entra anche dentro la muta..

Se pijano e se danno!

Cambio pelle...

Quasi sempre a ruota...


Andò corri? Guarda che è finita!

16 commenti:

Marco ha detto...

Complimenti per tutta la tua grande e lunga stagione!

Anonimo ha detto...

Bravo Stefano.......anche con quella cresta!!
Ciao.

stefanoSTRONG ha detto...

@marco grazie, sono soddisfatto del mio secondo anno! spero di incorciarti il prossimo anno!

@emiliano nonostante ieri abbia fatto una buona gara, la cresta è la cosa di cui sono stato più orgoglioso :)

Anonimo ha detto...

Tua moglie ha stappato lo spumante che è finita la stagione? ;-))) Non è che fai un post dedicato alle "ragazze" dei triatleti? Perchè è davvero una missione essere la compagna di uno sportivo di questo tipo. Chi è che ci riesce??? Io faccio davvero fatica e le litigate si sprecano, anche se...vado anch'io alle gare così mi faccio trasferte a mari e laghi e non è male. Ma per il resto...HELP!!!! Carla Lisa

stefanoSTRONG ha detto...

il post sulle ragazze dei triathleti potrebbe essere interessante, magari però lo faccio scrivere a mia moglie, visto che la mia potrebbe essere una visione distorta :)

[e comunque credo che l'accompagnare il marito alla gara, alla fine sia la parte meno pesante di tutto 'sto carrozzone...]

Guzzo ha detto...

See you triathlon al prossimo anno! Bello poter gareggiare ancora al 9 di ottobre... Ora si inizia con le gare di corsa??

stefanoSTRONG ha detto...

boh...ancora non lo so...le "classiche" podistiche a roma iniziano a gennaio...
forse prima dell'anno vorrei farmi una 10km o una mezza, ancora non so. tutto sta ad incastrarla anche nelle 2 settimane di totale stop che vorrei fare quest'anno... vedremo un po'...

Only ha detto...

@Carla Lisa: mettiti a fare le gare!!! Così la sera parlate la stessa lingua e mangiate le stesse cose :)

VeganBiker ha detto...

Stefano, posso chiederti una curiosità? più o meno come si raffronta il tempo fatto in piscina (25mt) con quello in mare o lago, muta, gruppo etc? Ti faccio un esempio, io sui 1500 in piscina ho provato l'altro giorno e ho fatto 28min e qualche secondo, più o meno in una gara a cosa equivarrebbe? di più di meno? è un parametro che mi manca del tutto e mi servirebbe per capire quanto insistere su una disciplina piuttosto che su un'altra, premesso che in acqua ho ancora tanto da migliorare perché sto ricominciando adesso a usare un po' la muscolatura del braccio destro che da dopo l'infortunio aveva lavorato molto poco, grazie infinite, e complimenti per il tuo ultimo triathlon dell'anno, spero di incrociarti da qualche parte l'anno prossimo :)

Anonimo ha detto...

@ Only: beh...per amore, complice il fatto che di mio faccio tanto spinning, lo seguo in bici.Talvolta...perchè le distanze e le salite che fa lui per me sono inarrivabili... Dovrei rinunciare a tutto il mio tempo libero in nome di una passione che non è la mia, quindi..non ce la posso fare. Ma è dura star dietro a uno così e faccio fatica a comprendere la filosofia del triathlon. Al rinunciare a tante cose anche a livello di vita a due non per uno sport (che ci starebbe) ma per ben tre sport.... Detto questo il post sulle ragazze sarebbe fantastico, perchè non solo rinunciano a fine settimana come vorrebbero loro, si adattano, accompagnano, fanno da supporter, tengono chiavi cellulari portafogli di moroso e compari, fotografano e che altro? E nella vita quotidiana rinunciano a tanto tempo con la dolce metà a favore di film da sole ma solo primo tempo perchèlui arriva sempre verso le 22 (...), pranzi non ne parliamo... Vitaccia :-) Carla Lisa

stefanoSTRONG ha detto...

@veganbiker sicuramente only ti può essere più d'aiuto. la nuotata in acque aperte è troppo variabile per definirla in termini di minuti in più o in meno. di fattori positivi hai sicuramente la muta (quando c'è) e l'acqua salata (al mare) ti danno maggiore galleggiabilità. di contro hai la folla (che non ti permette di prendere il tuo ritmo, a meno che non sei il primo), e le onde...

stefanoSTRONG ha detto...

@carla lisa che altro? fanno regali tipo occhialetti e scarpe da bici perchè sono gli unici regali che ci fanno contenti!

Master Runners ha detto...

Ma quei capelli!! DAIII!!!!!!!!!
GRANDE STE'!!!
peccato non esserci stato, ma veramente non potevo deludere il moccioso

stefanoSTRONG ha detto...

infatti hai fatto bene, mi incazzavo se andavi a fare la 30km di ostia!

stribili ha detto...

Secondo me è tutto merito di quei fantastici oakley livestrong! Anch’io li ho (però i flak jacket) e indovina… Me li ha regalati il mio moroso!

stefanoSTRONG ha detto...

effettivamente sono leggerissimi, aerodinamici e con le lenti in plutonite e.....

vabbè dai, so' belli, del resto non cene frega niente!

Related Posts with Thumbnails