mercoledì 21 marzo 2012

Gente che si incontra di corsa (alla Maratona): Bear Grylls


Di tipi strani lungo una Maratona se ne incotnrano parecchi.
Spiderman, Goku di Dragonball, hawaiiani, gente con la parrucca e con cappelli da panda...
Mi piace questo spirito goliardico nell'affrontate 42km di sofferenza.
Poi, però ci sono tipi altrettanto buffi, che però affrontano la corsa in modo completamente diverso.
Sto parlando dei "Bear Grylls", il tizio del programma tv "L'ultimo sopravvissuto", catapultato nelle parti più sperdute del globo e "costretto" a sopravvivere.
Ed ecco quindi che, mentre provate a portare a termine la vostra Maratona, incrociate questi sopravvissuti provvisti di GPS, bussola da polso, zaino con viveri, portaborracce con borracce con la cannuccia direttamente alla bocca, fascia porta gel, mappa topografica dell'Europa, sacco a pelo e pietra focaina.
Adesso, posso capire  ogni fissazione e timori vari di arrivare al traguardo alle 4 di notte (con la conseguente necessità di accamparsi), però, sinceramente, ad una Maratona c'è il rifornimento di acqua, sali, biscotti, banane, arance e zollette di zucchero ogni 5km, se non avete la sicurezza di fare 5000mt senza morire di fame, forse ci sono altri sport più adatti a voi!

10 commenti:

MauroB2R ha detto...

ahahahah ahahahahah bellisima questa: "mappa topografica dell'Europa, sacco a pelo e pietra focaina."
sincermanete proprio cosi ad una mara non mi è mai capitato di beccarli..però in allenamento si...e alla fine magari saltava fuori che dovevano fare 20km nel parco di Monza..e ci vuole la camel bag??? boh!!

Semper Adamas ha detto...

iiiiihhhh, l'ultimo conciato così l'ho incontrato alla 11 km di domenica mattina, un collinare su strada (mica trail).
ha dichiarato di "testare i materiali", per lo sbarco in Normandia, forse ... :D

Invece alla maratona di Reggio Emilia ho incontrato un indiano con tanto di copricapo con piume :D

Master Runners ha detto...

Diffidare dall'apparenza ambigua, magari questi stanno solo testando la nuova attrezzatura che devono portarsi dietro il prossimo mese per la 100km del sahara, e a fine corsa concluderanno che la cintura dava fastidio, lo zaino invece è comodo etc etc...
Io avrei più da ridire su quelli che corrono con la parrucca e il cappello da panda! :P

Gianmarco Pitteri ha detto...

Io a una mezza con 8° di temperatura massima ho visto un tipo partire con camelback pieno, oltre a 8 bottigliette in vita...

Marco ha detto...

ci sono anche la stralugano, ed é una corsa piatta con due ristori al quarto e all'ottavo km, per una gara di 10......

Anonimo ha detto...

Spiderman l'ho incrociato domenica in Via del Corso.

Francarun ha detto...

Hai ragione, sono proprio buffi e strani, dimmi te se dovessero capitare dove appunto, si catapulta Bear Grylls.......cosa si portano dietro ? Mah davvero pure io non li capisco...

Paolo Isola ha detto...

Io sinceramente non vedo di buon occhio queste buffonate di tipo americano, come ad esempio gareggiare con la parrucca o peggio con il sacco a pelo, per fortuna dove gareggiavo (adesso sono infortunato) c'è più serietà. Tra le altre cose la performance agonistica ne risente e perciò si ridicolizza la gara e secondo me, le gare sono una cosa seria. In fin dei conti se uno vuole fare il buffone può sempre gareggiare in una gara carnevalesca

Master Runners ha detto...

Paolo si può fare il buffone gareggiando con una parrucca come si può essere buffoni nella vita normale, ognuno fa le proprie scelte nella vita.

MauroB2R ha detto...

Master giuro, mi hai tolto le parole di bocca. :-)

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails