lunedì 28 gennaio 2019

Garmin, Polar o Suunto?


Continuano puntualmente ad arrivarmi richieste di consigli su quale materiale utilizzare nel triathlon.
Per un IronMan meglio le Hoka o le Salming?
Le Brooks o le Newton?
Come bici mi consigli la Treck o la Specialized?
E per la muta meglio Tyr o Zoot?
Per poi arrivare alla fatidica domanda, nella quale prima o poi cadono tutti...
Come orologio gps meglio Garmin, Polar o Suunto?

La mia risposta è sempre stata la stessa.
NON CONSIGLIO MARCHE!

O meglio, la mia prima risposta, e questo vale per tutto, bici, scarpe ecc... è sempre "compra prima quello che ti piace di più esteticamente", ma questa è un'altra storia.

Comunque, dicevo, mi sono sempre rifiutato di consigliare marche.
E invece sticazzi.
Ma se una marca non mi piace perché non dovrei dirlo?
O se un'azienda ha fatto un buon prodotto perché non consigliarlo?
Se un atleta mi chiede un parere tecnico, probabilmente è giusto indirizzarlo anche sotto questo aspetto.
NATURALMENTE, e qui mi riallaccio al mio ultimo post, la grande differenza con i blog "marchettari" è che questo è un blog indipendente: non voglio né mi interessa promuovere un prodotto a prescindere, o "riceverlo" in prova come test.
Preferisco comprarlo e se non mi piace criticarlo.

Tornando alla domanda iniziale.
Meglio Garmin, Polar o Suunto?
La mia riposta è NIENTE.
Meglio allenarsi a sensazioni.
Ma se proprio dovete scegliere, pensate a questo.
Dal momento che è evidente che ormai la qualità dei prodotti sia abbastanza simili, la mia scelta sull'adattabilità di un determinato aggeggio con altri siti/software che uso.
E su questo, Garmin ha una marcia in più.
L'interfaccia che mi permette di sentire e controllare spotify, la connessione con il myrun Technogym che uso, o il trasferimento dati con Strava sono gli elementi maggiori che mi fanno propendere per Garmin.
Il fatto che sia utilizzato dalla maggiorparte degli atleti mi ha spinto anche a controllare i loro allenamenti su un gruppo creato appositamente sulla piattaforma Garmin connect.
Certo, il fatto di avere una utilizzabilità così vasta, a volte è anche un'arma a doppio taglio.
Sperate che il vostro gingillo non si rompa, perché mi si dice che il servizio clienti non sia il massimo in termini di velocità e disponibilità.

In conclusione, l'ordine del mio consiglio è questo:
  1. Garmin, Polar e Suunto, qualsiasi cosa compriate, costano troppo. Fatene a meno.
  2. Se proprio dovete scegliere, scegliete quello che vi piace di più esteticamente.
  3. Se vi piacciono tutti uguali, IO sceglierei il Garmin

Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails