giovedì 21 marzo 2019

Le distrazioni durante gli allenamenti


Ormai durante i miei allenamenti ho sempre qualche "diversivo" per nascondere la fatica o la noia.
Anche per questo adoro gli allenamenti indoor.
Quando corro sul treadmill ho le mie belle playlist su spotify che mi motivano.
Ho tutti i miei rituali... Rock per ripetute, hip hop per salite, novita discografiche per corse lente, insomma, ne ho per ogni occasione...
Quando pedalo sui rulli ho netflix.
Anche qui tutto programmato, da serie frivole o di tensione per le pedalate brevi, a lunghi film per le sessioni lunghe.
Il problema è il nuoto.
Lì non ho distrazioni.
Lì ho quella linea nera sul fondo e basta.
Quasi quasi preferisco quando ho la corsia piena di altri nuotatori, soprattutto quelli scarsi che non conoscono il bon ton della piscina, così tra un'incazzatura per la loro lentezza, un virata con i talloni a due centimetri del loro naso mentre chiacchierano al muretto, e sorpassi improvvisi di ranisti che quasi affogano, non penso alla fatica!

Eh, dice, ma come fai a dire che il nuoto è lo sport che ti annoia di più, se è quello dove in gara rendi meglio?
Beh forse proprio per quello, non ho distrazioni e mi concentro solo sull'allenamento.
Ma se deve essere tutto solo un dovere senza il piacere, che lo famo a fa'?
Eh ma se è solo un piacere poi non vincerai niente in gara...





Nessun commento:

Commenti

Commenti 2

Related Posts with Thumbnails